skip to Main Content
prezzoluce@gmail.com
Punto Enel Siracusa Orari

Punto Enel Siracusa orari

Vi siete trasferiti da poco a Siracusa? Ecco tutte le informazioni utili per trovare il punto Enel in città.

Sportello Enel a Siracusa, informazioni utili

Enel ha diversi negozi distribuiti sul territorio dove gli utenti possono richiedere assistenza e realizzare operazioni relative alle loro utenze. A Siracusa lo sportello clienti si trova in viale Teracati 156, CAP 96100. Gli orari di apertura sono:

  • lunedì 8,00-12,00 e 14,00-15,30;
  • martedì 8,00-12,00 e 14,00-15,30;
  • mercoledì 8,00-12,00 e 14,00-15,30;
  • giovedì 8,00-12,00 e 14,00-15,30;
  • venerdì 8,00-12,00.

I clienti del mercato libero possono contattare Enel Energia al numero verde 800 900 860. I clienti tutelati, invece, possono contattare il Customer Care di Servizio Elettrico Nazionale   al numero verde 800 900 800, attivo tutti i giorni (tranne le festività nazionali) dalle ore 7 alle ore 22.  Se volete recarvi personalmente al Punto Enel, potete prendere un appuntamento online sul sito enel.it. Prima di richiedere assistenza, ricordatevi di avere con voi l’ultima bolletta della luce/gas per comunicare i dati che vi saranno richiesti dall’operatore. 

Negozi Enel Partner a Siracusa

In città e nelle vicinanze di Siracusa i clienti Enel possono trovare anche dei negozi partner di questa società energetica. Volete capire se c’è un punto Enel vicino a voi? Ecco dove si trovano i negozi partner:

  • LARGO NEDO NADI, , 13, SIRACUSA, 96100 – orario 9-13 e 15-19 dal lunedì al venerdì;
  • CORSO VITTORIO EMANUELE,, 407, FLORIDIA, 96014-  lun-ven h 9-13 e 15-19 ;
  • VIA DELLA PENTAPOLI, 111, PRIOLO GARGALLO, 96010,- orario 9-13 e 15-19  lun-ven;
  • VIA MAGENTA , 75/B, SOLARINO, 96010, SIRACUSA –  9-13 e 15-19 dal lunedì al venerdì;
  • VIA ITALIA, 73, AUGUSTA, 96011- orario 9-13 e 16-20 dal lunedì alla domenica;
  • VIA MANZONI, 10, AVOLA, 96012, SIRACUSA – orario 8,00-13,30 e 16,30-19 dal lunedì al venerdì.

Cosa vedere a Siracusa?

Siracusa è una splendida città italiana, capoluogo della provincia omonima in Sicilia, che conta circa 120 mila abitanti. Terra antica, Siracusa è stata fondata l’anno 734 a.C. (da parte dei Corinzi). La città è stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco e ad oggi è conosciuta in tutto il mondo per le sue rovine dell’antichità. I turisti rimangono incantati dal Parco Archeologico della Neapolis (che racchiude l’anfiteatro romano). Questo straordinario palinsesto della storia dell’antica Siracusaella Neapolis, situato nella parte nord-occidentale della città moderna si estende per circa 240 mila mq. La città è in grado di regalare suggestioni millenarie anche grazie alla presenza del Teatro Greco e l’Orecchio di Dionisio – una grotta scavata nel calcare a forma di orecchio umano – e il Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi dove si possono trovare reperti in terracotta, ritratti di epoca romana e nel marmo bianco scene dell’Antico Testamento scolpite.

duomo-siracusaIl centro storico della città si trova nell’isola di Ortigia dove è stato girato il film Malèna del 2000 diretto da Giuseppe Tornatore. L’isolotto collegato alla terraferma attraverso il ponte Umbertino, ha due porti: porto Grande e porto Piccolo. Ad Ortigia è presente l’antico tempio di Apollo, la cattedrale barocca, chiamata anche Duomo di Siracusa/Ortigia, il Castello di Maniace e la Fonte Aretusa. Secondo una leggenda la ninfa Aretusa, per sfuggire al folle amore di Alfeo, chiese aiuto ad Artemide che per aiutarla la trasformò in una fonte. Una volta vista Fonte Aretusa ci si può spostare verso il Sepolcro dove la Santa patrona della città (Lucia) fu seppellita. Il Castello Maniace di Federico II è da ammirare in tutta la sua bellezza. Situato sulla costa, domina da un lato il mare e dall’altro la città. È uno dei più importanti monumenti del periodo svevo a Siracusa.

Cosa mangiare a Siracusa? La cucina siciliana è famosa in tutto il mondo. Tra i piatti tipici troviamo: la pasta fritta con mollica di pane e acciughe,  il tonno alla ghiotta, la zuppa di pesce alla siracusana, il falsomagro e la parmigiana di melanzane (i pipi iè mulinciane arrustute). Tra i dolci  tipici invece potete provare:  la giuggiulena,  la cassata siracusana, i buccellati e i totò siracusani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top