Pompa di calore aria aria

Se vivete in un appartamento e cercate un metodo per riscaldare la vostra casa, la pompa di calore aria-aria è il modello che fa al caso vostro. Consente di ridurre i consumi di energia e le emissioni di CO2, utilizzando l'energia gratuita e rinnovabile dell'aria. Scopriamo in che cosa consiste questo dispositivo e quali sono le diverse tipologie.

Pompa di calore aria aria per il riscaldamento?

Una pompa di calore è una macchina termica che, mediante il trasferimento di energia termica da una fonte naturale all'ambiente interno, consente di riscaldare la casa e/o l'acqua sanitaria (scaldacqua a pompa di calore). La pompa di calore aria-aria utilizza l'energia gratuita ed ecologica dell'aria per riscaldare la casa. L'aria contiene sempre del calore, anche se, affinché risulti efficiente la pompa di calore, la temperatura non deve scedere al di sotto dei -20 ºC.  Tutte le fonti naturali contengono calore (acqua, terreno, aria). In questo caso viene sfruttata l'energia termica dell'aria. Questo modello è il classico climatizzatore con tecnologia inverter. È una pompa di calore reversibile, che può essere utilizzata anche in estate per raffrescare la casa. In questo caso, il calore viene catturato dall'interno e trasferito all'esterno. Esiste anche la tipologia pompa di calore aria acqua che può essere installata sia internamente sia esternamente, e riscalda la casa grazie ai classici termosifoni o ai pavimenti/pareti radianti; sostituisce le tradizionali caldaie. Non sempre, però, è possibile utilizzare una pompa di calore. La soluzione con aria esterna richiede spazi per l'installazione del condizionatore con tecnologia inverter. Spesso nei centri storici, a causa dell'impatto estetico, questi dispositivi non possono essere installati.

Le diverse tipologie

pompe-di-calore Oltre alla pompa di calore aria aria e aria acqua, ci sono altre tipologie. A seconda delle proprie esigenze, si può scegliere un modello piuttosto che un altro.  Vediamo quali sono:
  • pompa di calore geotermica (terra-acqua);
  • pompa di calore acqua-acqua.
La pompa di calore terra-acqua, detta geotermica, sfrutta il calore del terreno e lo trasferisce all'interno della casa. Attraverso delle sonde geotermiche o campi collettori viene catturata l'energia termica del suolo; più aumenta la profondità, più si alza la temperatura.  In questo caso i lavori esterni sono piuttosto invasivi. Per la realizzazione di questa soluzione, il terreno e la sua composizione devono essere adeguati, per questo va realizzato in primis un sopralluogo da tecnici esperti. La pompa di calore acqua-acqua, invece, sfrutta l'acqua di falda, fiume, lago, mare. Questa soluzione richiede un pozzo e lavori molti invasivi: la trivellazione per raggiungere l'acqua nel sottosuolo. È un sistema molto efficiente, anche se risulta meno conveniente (per il portafogli) l'installazione. Prima di iniziare questi lavori, bisogna verificare se le norme locali permettono la realizzazione del pozzo.  

Detrazioni fiscali 2019 pompa di calore

In merito al bonus 2019 per le ristrutturazioni edilizie, se si compra un condizionatore a pompa di calore in seguito a lavori di ristrutturazione nella casa o nelle zone comuni residenziali si ha diritto a una detrazione fiscale del 50% sul prezzo d'acquisto del climatizzatore. Nel caso in cui il condizionatore a pompa di calore (aria-aria) sostuisca un vecchio impianto di riscaldamento (senza ristrutturazione), la detrazione è del 65% per l'azienda e il cittadino.

I vantaggi della pompa di calore

Possiamo riassumere i vantaggi della pompa di calore in 3 punti:
  • consente di ridurre i consumi di energia elettrica e le emissioni di CO2;
  • consente di risparmiare grazie alla riduzione del consumo energetico;
  • consente di ottenere sgravi fiscali.
Dobbiamo specificare che non sempre la pompa di calore rappresenta la soluzione migliore per riscaldare la casa. Bisogna studiare le condizioni di lavoro e la fattibilità della sua realizzazione, come abbiamo visto in precedenza per il condizionatore inverter.