skip to Main Content
prezzoluce@gmail.com
Rimborso Enel Energia, Chi Contattare?

Rimborso Enel Energia, chi contattare?

Come richiedere un rimborso a Enel? Ecco tutte le modalità per ricevere rimborsi delle utenze. Vediamo quando si riceve un rimborso.

Sommario :

Bolletta a Credito Enel

A volte può capitare di ricevere una bolletta della luce troppo alta, se i consumi stimati sono più alti di quelli reali avete diritto a un rimborso. Il rimborso si può richiedere anche se si paga una bolletta due volte.  La prima cosa da fare è mettersi in contatto con il Servizio Clienti di Enel Energia e chiedere spiegazioni per importi anomali nelle fatture.

Una volta ricevuta la nota credito, i soldi vi saranno restituiti in diversi modi:

  • se avete attivato la domiciliazione bancaria, l’importo vi sarà addebitato sul vostro conto corrente bancario;
  • se non avete attivato la domiciliazione bancaria l’importo a credito sarà sottratto al totale della bolletta a debito (accredito su fatturazioni successive).

Ora dobbiamo considerare due casi particolari:

  1. fornitura cessata;
  2. bollette non pagate.

Nel primo caso, il rimborso avverrà tramite lettera Sisal o assegno non trasferibile. Il vecchio cliente Enel Energia può scegliere anche un altro metodo di pagamento, basta contattare il Customer Care, attivo tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 22, escluse le festività. Il numero verde di Enel Energia è 800 900 860.

I tempi di ricezione del rimborso cambiano a seconda della modalità:

  • assegno non trasferibile circa 30 giorni
  • bonifico bancario circa 20 giorni

Se non ricevete l’assegno bancario potete contattare il Servizio Clienti Enel Energia che, dopo aver verificato la mancata riscossione dell’assegno, procederà alla sua riemissione. Nel caso in cui il vostro assegno sia stato riscosso da qualcun altro dovrete denunciare l’accaduto alle Autorità e inviare la copia della denuncia a Enel per ottenere il rimborso.

La lettera di rimborso SISAL ha una validità di 90 giorni, in caso di smarrimento potete contattare Enel per richiedere una copia o la riemissione (se scaduta). Nel caso in cui il rimborso sia a nome di una persona deceduta, l’erede dovrà, in primis, disdire il contratto, e successivamente dovrà richiedere al Servizio Clienti la documentazione per ottenere il rimborso a suo nome.

Rimborso Enel SISAL

Se avete ricevuto un avviso di rimborso da parte di Enel, potete recarvi presso uno dei punti SisalPay e riscuotere la somma. Di cosa avrete bisogno per riscuotere subito la somma che vi spetta?

  • lettera di avviso Enel Energia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità intestatario contratto.

euroDopo aver fornito questi documenti, dovrete controllare i dati sul pre-scontrino e firmare la ricevuta per il ricevitore. Potrete ricevere in contanti l’importo senza nessun costo di transazione. Il servizio Sisal è disponibile per rimborsi fino a un massimo di 500 euro.

Rimborso Enel: occhio alle mail truffa

Enel Energia mette in guardia i clienti da avvisi di rimborso non veritieri. L’azienda, infatti, ha creato un vademecum per aiutare il consumatore a difendersi dalle richieste di impostori. Tra tutte le strategie architettate per truffare i clienti quella dell’e-mail truffa è la più diffusa. I messaggi di posta elettronica sembrano delle comunicazioni ufficiali provenienti da una società del Gruppo Enel ma in realtà sono mirati alla sottrazione di dati personali relativi alle carte di credito/debito dei clienti (Mastercard, Visa, Maestro, Paypal). La mail riguarda un rimborso, oggetto “Rimborso Enel luglio 2018 – 16.07.2018 14/07/2018 03:48:18”, e invita i clienti a cliccare su un link (hxxp://MyEnel.it) che reindirizza a un sito di phishing dove vengono richiesti dati personali. Come abbiamo visto Enel, nei casi di rimborso al cliente, non richiede di verificare dati bancari/codici personali attraverso link esterni.

Altri truffatori, invece, si spacciano per agenti Enel, per questo motivo la società invita tutti i clienti a richiedere sempre l’esibizione del tesserino di riconoscimento. Inoltre, la società comunica che in nessun caso sono previste riscossioni di denaro a domicilio. In tale occasione bisogna avvisare le Autorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top