skip to Main Content
prezzoluce@gmail.com
La Storia Di Sviluppo Italia SpA

La storia di Sviluppo Italia SpA

Scopriamo di cosa si occupava Sviluppo Italia e cosa è cambiato per questa società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia.

Quali erano le funzioni di Sviluppo Italia?

Sviluppo Italia nasce nel 1999 in seguito al decreto legislativo n.1 del 9 gennaio 1999. L’Agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa e l’attrazione d’investimenti aveva la missione di promuovere, accelerare e diffondere lo sviluppo produttivo e imprenditoriale. Sviluppo Italia operava nel Paese attraverso tre linee d’intervento:

  • attrazione d’investimenti;
  • sviluppo e creazione d’impresa;
  • supporto alla Pubblica Amministrazione.

Per raggiungere i propri obiettivi, Sviluppo Italia si avvaleva di un sistema integrato di strumenti:  dal controllo della più estesa rete di incubatori d’impresa a livello europeo, all’assunzione di partecipazioni nel capitale, alla gestione di agevolazioni per il settore agroindustriale, il rilancio di aree industriali, l’autoimpiego e la creazione d’imprese giovanili.  Gli obiettivi erano perseguiti attraverso un network esteso sul territorio nazionale, in grado di individuare, attrarre e gestire le risorse secondo una prospettiva di sviluppo economico di ampio respiro. Con la creazione della rete di società regionali, Sviluppo Italia era un’Agenzia “multilivello”, ideale punto di raccordo tra dimensione locale, nazionale ed europea; la stretta sinergia e interazione con le Istituzioni e con le Amministrazioni Locali (in particolare le Regioni) consentiva infatti alla Società di cogliere e valorizzare le singole vocazioni territoriali attraverso un modello di sviluppo integrato e coordinato. Il sistema Sviluppo Italia oltre che all’insieme delle società partecipate, era costituito anche da una rete di società ammesse alle agevolazioni delle leggi gestite in concessione. Si tratta di realtà distribuite in tutto il paese e tali da aver determinato un impatto occupazionale di 106.000 posti di lavoro.

I numeri di Sviluppo Italia SpA

Il Gruppo Sviluppo Italia comprendeva un portafoglio di circa 170 Società partecipate, 55 delle quali controllate, tra cui:

  • 18 Società regionali per il coordinamento delle politiche di sviluppo a livello locale
  • 9 Società di scopo operanti prevalentemente nei settori turismo, infrastrutture, innovazione e finanza: Sviluppo Italia Aree Produttive, Sviluppo Italia Turismo, Italia Navigando, Rete Autostrade Mediterranee, Infratel Italia, Innovazione Italia, Investire Partecipazioni, Sviluppo Italia Factor, Sviluppo Italia Engineering.

Il Gruppo contava inoltre 59.300 imprese finanziate attraverso gli strumenti legislativi gestiti da Sviluppo Italia per l’autoimpiego e l’impresa giovanile.

La nascita di Invitalia

Nel 2008 la società Sviluppo Italia diventa Invitalia. Questo ha comportato un piano di riordino, dimissioni e rilancio del Gruppo. Una specifica norma della legge finanziaria del 2007 portò alla riduzione delle società controllate e della spesa destinata alle consulenze esterne. Invitalia oggi opera soprattutto nel Mezzogiorno con il compito di puntare sui settori strategici per lo sviluppo e l’occupazione. È il gestore di tutti gli incentivi pubblici destinati per la creazione di nuove imprese e strat-up innovative. Ma non sostiene solo grandi progetti, l’Agenzia per lo Sviluppo finanzia anche piccoli progetti soprattutto nei settopri innovativi. Le sue principali funzioni sono:

  • finanziare progetti grandi e piccoli ad alto valore aggiunto;
  • offrire servizi alla Pubblica Amministrazione per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali.

Finora ha finanziato 876 startup innovative, 130 contratti di sviluppo e ha avviato circa 114 mila attività con l’Autoimpiego. Invitalia è anche Centrale di Committenza Stazione Appaltante per la realizzazione di interventi strategici sul territorio.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top