Quanto consuma un forno elettrico per pizza?

Telefono

Confronta le offerte e risparmia fino a 150€ all'anno!

Il nostro servizio gratuito è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00 e sabato dalle 9:00 alle 13:00.

I consumi energetici di una pizzeria sono elevati, ma si può sempre risparmiare. Vediamo quanto consuma un forno elettrico per pizza professionale e per uso domestico.


Forno elettrico per pizza

La pizza è uno dei piatti simbolo della gastronomia italiana nel mondo. La pizza napoletana è stata dichiarata perfino patrimonio dell’umanità. Secondo la FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), in Italia si consumano 56 milioni di pizze a settimana e 3 miliardi in un anno. Il 33% degli italiani decide di mangiare la pizza nelle pizzerie, mentre il 27% preferisce cucinare la pizza in casa. Ovviamente i consumi energetici di un forno elettrico per uso domestico e di uno professionale sono differenti.

pizza
Pizza rotonda

I forni elettrici professionali per cuocere la pizza possono essere distinti a seconda delle dimensioni (da 32 cm di diametro fino a 40 cm per pizze più grandi), la temperatura massima e il numero di camere. I forni elettrici per pizza possono essere dotati di pietra refrattaria,  che consente di ottenere una cottura perfetta della pizza grazie alla sua capacità termica di trattenere e distribuire in modo più uniforme il calore. Questa cottura consente di preparare una pizza croccante, come se fosse cotta nel forno a legna.

Consumi energetici di un forno per pizza

Capire quanto consuma effettivamente un forno elettrico per pizza non è facile. In primis, bisogna distinguere l’uso domestico da quello professionale. Pensate che una pizzeria al taglio consuma circa 15000 kWh l’anno di energia elettrica. Qui ci riferiamo ai consumi energetici di un piccolo locale ma un ristorante può raggiungere un consumo energetico di 26000 kWh in un anno. I consumi dipendono anche dal costo dell’energia elettrica per kWh nei mercati di riferimento. Se siete clienti tutelati , ARERA stabilisce le condizioni economiche trimestralmente.

Ricordiamo che a partire da luglio 2019 tutti i clienti del mercato di maggior tutela dovranno passare al mercato libero, a seguito della liberalizzazione forzata .  

Per i clienti domestici che decidono di cucinare la pizza in casa, calcolare il consumo energetico è semplice. Prendiamo come riferimento un forno elettrico con due camere e con capacità di cuocere pizze di 35 cm di diametro a una temperatura massima di 350ºC. La  temperatura di cottura per la pizza, come sanno tutti i pizzaioli, è di 300-350ºC. Più la temperatura è alta, più i consumi energetici aumentano. Se il forno ha una potenza di 3,4 kW, per capire quanto consuma dobbiamo moltiplicare questa cifra per il tempo di utilizzo (alla massima potenza di 350ºC):

3,4 kW x 1 h= 3,4 kWh

Se consideriamo che nel mercato tutelato per i clienti domestici il costo dell’energia elettrica è di 19 centesimi di euro, il costo per un’ora di utilizzo sarà: 3,4 kWh x 0,19= 0,65 euro

forno-pizza
Fonte: spice-electronics.com

Inoltre, prima di comprare un forno professionale per la vostra casa vi invitiamo a verificare la potenza contrattuale della vostra utenza. Se la potenza del vostro contatore è di 3 kW, questo modello non va bene perché assorbe 3,4 kW. Per evitare che il contatore scatti continuamente, potete optare per un modello più piccolo con una sola camera. Inoltre, ci sono dei modelli specifici per l’uso domestico che assorbono meno energia. Anche questi modelli sono efficienti (verificate sempre il marchio CE), e consentono di cuocere una pizza in 5 minuti. Ad esempio, il forno per pizza di Spice ha una potenza di 1200 W e una temperatura massima di 400ºC. Quindi, in un’ora consuma circa 1 kWh (19 centesimi di euro).

Quale conviene?

Per quanto riguarda il prezzo di mercato, ovviamente un forno elettrico per pizza professionale ha un costo maggiore. Ad esempio, un forno elettrico per tre teglie 60x40  con una camera ( trifase o monofase su richiesta) costa circa 800 euro. Per un forno elettrico per pizza per uso domestico, invece, il costo si aggira attorno agli 80 -150 euro. Questo forno è anche ideale per cuocere dolci, pasticcini, toast e tanto altro.