skip to Main Content
prezzoluce@gmail.com
Il World Energy Council 2007 A Roma

Il World Energy Council 2007 a Roma

Nel 2007 a Roma e per la prima volta in Italia si è svolto il 20ª Congresso Mondiale dell’Energia, organizzato ogni tre anni, con tema “Il futuro dell’energia in un mondo interdipendente”.

Sommario :

Cos’è il World Energy Council?

Il World Energy Council (WEC), fondato nel 1923, è la principale organizzazione globale multi-energia nel mondo di oggi. La sede principale del WEC si trova in Inghilterra, a Londra, ed è composta da 90 Paesi membri che hanno aderito a tale organizzazione.  I membri dei comitati rappresentano le realtà energetiche dei Paesi, la maggior parte delle maggiori Nazioni produttrici di energia e consumo di energia. L’organizzazione ottantenne copre tutti i tipi di energia, inclusi carbone, petrolio, gas naturale, nucleare, energia idroelettrica e fonti rinnovabili, ed è accreditata ONU, non governativa, non commerciale e non allineata. Il World Energy Council è un ente di beneficienza registrato nel Regno Unito con sede a Londra. WEC Services Limited è stata fondata nel 2001 come filiale commerciale incorporata di WEC.

La Missione del WEC è “Promuovere l’approvvigionamento e l’uso sostenibili dell’energia per il massimo beneficio di tutte le persone”. Questa missione è svolta attraverso gli Oggetti, che sono stati approvati alla fondazione del WEC nel 1924 e modificati nel corso degli anni per adattarsi al cambiamento dell’industria energetica e ai cambiamenti all’interno del WEC. Gli oggetti del World Energy Council (gli “Oggetti”) così come sono oggi sono per promuovere l’approvvigionamento e l’uso sostenibile dell’energia per il massimo beneficio di tutte le persone. Il suo lavoro riguarda diversi ambiti, si occupa di:

  • raccogliere dati;
  • intraprendere e promuovere la ricerca sui mezzi per fornire e utilizzare l’energia, a breve e a lungo termine, il più grande beneficio sociale e l’impatto meno dannoso sull’ambiente naturale, e pubblicare o altrimenti divulgare i risultati utili di tale ricerca;
  • intraprendere azioni, attraverso lo svolgimento di Congressi, workshop e seminari;
  • collaborare con altre organizzazioni nel settore energetico con obiettivi compatibili.

World Energy Council 2007, l’evento a Roma

La ventesima edizione del Congresso Mondiale dell’Energia si è svolta a Roma durante i giorni 11, 12,13,14 e 15 novembre 2007. Presso la Nuova Fiera di Roma si è parlato di “Il futuro dell’energia in un mondo interdipendente”. Un evento importante a livello mondiale dove gli argomenti principali sono stati energia e di ambiente. In totale hanno partecipato 5 mila delegati provenienti da 100 Paesi (Ministri, presidenti di società energetiche famose, professionisti dell’industria, del mondo accademico). Qui sotto potete vedere quali sono stati gli eventi durante la 7 giorni tenutasi nella Capitale. Presente anche il Padiglione delle Rinnovabili con le conferenza sull’energia verde (CO2, energie rinnovabili, biofuel, idrogeno).

Il comitato nazionale italiano del Congresso Mondiale (WEC Italy) è un’associazione di società senza scopo di lucro, associazioni imprenditoriali, enti pubblici, università e centri di ricerca. Le attività del comitato coinvolgono arene nazionali e internazionali. Gli obiettivi delle attività internazionali sono:
• garantire la partecipazione di esperti italiani al WEC, in particolare alle attività sviluppate all’interno dei comitati di studio e gruppi di lavoro del WEC;
• fornire informazioni, dati, elementi per le indagini promosse da WEC;
• assicurare una presenza italiana qualificata ai WEC Worldwide Congresses;
• intervenire all’Assemblea esecutiva WEC, che si svolge ogni anno.

Di cosa si occupa il WEC Italy nella Penisola? Possiamo dire che le principali attività di questa importante organizzazione multi-energy presente in tutto il mondo sono:
• promuovere la posizione WEC in Italia;
• diffondere pubblicazioni WEC nel nostro paese;
• coinvolgere le aziende italiane in iniziative di cooperazione promosse dal World Energy Council;
• organizzare riunioni (seminari e conferenze, tavole rotonde) per discutere i problemi energetici che riguardano il nostro paese, all’interno di un quadro più ampio delle istituzioni e dei mercati internazionali dell’energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top