confronto tariffe

Risparmia in bolletta!

Parla con un Esperto Luce e Gas. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 14.

confronto tariffe

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

Costo Energia Elettrica 2020: Componenti e Variazioni del Costo kWh

Aggiornato il
min reading
costo energia elettrica

Vediamo qual è il prezzo del kWh per l’anno 2020 e quali voci di spesa contribuiscono all’aumento di tale costo. Scopriremo se conviene scegliere prezzi fissi piuttosto che variabili e cosa cambia tra una tariffa residenziale e una per le aziende. In questo articolo analizzeremo il prezzo dell’energia elettrica nel mercato libero e di Maggior Tutela.

Costo Energia Elettrica 2020: Tariffe Maggior Tutela

Prezzi Luce&Gas Trimestre in corso
Tipo di TariffaValore
Tariffa Luce MonorariaF0 0,027 €/kWh
Tariffa Luce BiorariaF1 0,029 €/kWh; F23 0,026 €/kWh
Tariffa Gas0,386 €cent/Smc

Il prezzo dell’energia elettrica varia ogni tre mesi nel mercato di maggior tutela, qui le condizioni economiche vengono stabilite dall’ARERA (Autorità per l’Energia in Italia). Il prezzo di un kWh comprende diverse voci di costo:

  • Spesa per la materia energia: costi di approvvigionamento e per la commercializzazione al dettaglio
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione
  • Spesa per oneri di sistema: costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico
  • Imposte: Iva e Accise

Per capire bene la differenza tra il prezzo dell’energia nel mercato tutelato e nel mercato libero, analizziamo nello specifico la voce “Spesa per la materia prima energia”:

  • PE, costo previsto per l'acquisto di energia che viene poi rivenduta ai clienti finali;
  • PD, costo per il dispacciamento;
  • PPE, prezzo perequazione energia;
  • PCV, prezzo commercializzazione e vendita;
  • DispBT, componente di dispacciamento.

Tale spesa è composta da una quota fissa (euro/anno) per avere un contatore attivo e una quota energia (euro/kWh) dove il prezzo può cambiare a seconda della fascia oraria di consumo. Nel mercato libero il PE e il PCV sono diversi e su questi due costi si basa la concorrenza tra i fornitori.

Costo energia elettrica Iren, Eni, Sorgenia e NeN

Nel mercato libero si può scegliere l'offerta più conveniente a un prezzo fisso per 12/24 mesi. Questo significa che il costo della materia energia non viene influenzato dall'andamento del PUN. Vediamo quali sono le tariffe di Enel, Sorgenia, Eni Gas e Luce,Iren.

💡Le migliori offerte di energia più convenienti del 12 luglio 2024

Fissa 12M
5 / 5  (8 voti)
Scade il 24/07/2024
46,3
€/mese 
5 / 5  (8 voti)

Offerta: FISSA 12M

Scade il 24/07/2024
Special 36 Luce
4,6 / 5  (79 voti)
Scade il 15/07/2024
47,5
€/mese 
4,6 / 5  (79 voti)
Sconto 36€ in bolletta.

Offerta: SPECIAL 36 LUCE

Sconto 36€ in bolletta.
Scade il 15/07/2024
Next Energy Smart Luce
4,5 / 5  (118 voti)
Scade il 18/07/2024
53,5
€/mese 
4,5 / 5  (118 voti)
60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o gas.

Offerta: NEXT ENERGY SMART LUCE

60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o gas.
Scade il 18/07/2024
Next Energy Sunlight Luce
4,5 / 5  (118 voti)
Scade il 18/07/2024
53,8
€/mese 
4,5 / 5  (118 voti)
60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o il gas.

Offerta: NEXT ENERGY SUNLIGHT LUCE

60€ di sconto se aggiungi anche la fibra o il gas.
Scade il 18/07/2024
Trend Casa Luce
4 / 5  (82 voti)
Scade il 08/08/2024
55,5
€/mese 
4 / 5  (82 voti)
Sconto 12€ in bolletta con Rid bancario.

Offerta: TREND CASA LUCE

Sconto 12€ in bolletta con Rid bancario.
Scade il 08/08/2024
  • Offerta indicizzata
  • Prezzo luce: PUN + 0,022 €/kWh
  • Quota fissa: 12 €/mese
Formidabile Luce Flex
3,9 / 5  (105 voti)
Scade il 26/09/2024
56,8
€/mese 
3,9 / 5  (105 voti)

Offerta: FORMIDABILE LUCE FLEX

Scade il 26/09/2024
  • Offerta indicizzata
  • Prezzo luce: PUN + (F12) 0,0286 €/kWh - (F3) 0,011 €/kWh
  • Quota fissa: 12 €/mese
  • Condizioni economiche

La bolletta mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh e include eventuali sconti previsti dall'offerta, imposte e IVA; per le tariffe indicizzate è usata una stima del prezzo PUN (luce) del prossimo anno pubblicato dall'Autorità.

Pun Prezzo Unico Nazionale: cos'è?

Il PUN (prezzo unico nazionale) rappresenta il prezzo dell’elettricità nel mercato all’ingrosso ed è uno dei principali fattori che influenza il costo che noi paghiamo per l’energia elettrica. Da cosa si ottiene il PUN? Il prezzo dell’energia elettrica viene determinato ogni giorno a un prezzo che varia a seconda dell’orario e della zona (prezzo zonale). Il PUN è quindi definito dal punto d'incontro tra domanda e offerta di energia nel mercato all'ingrosso. La spesa per la materia energia cambia a seconda dell’andamento del PUN nella Borsa Elettrica Italiana (IPEX).

MERCATO LIBEROIl mercato elettrico per la gestione delle offerte di vendita e di acquisto dell'energia elettrica e di tutti i servizi connessi nasce con l’approvazione del decreto legislativo n. 79/99, che ha rappresentato l’inizio della liberazione del settore dell’energia. Lo scopo è quello di regolare la competizione e vendita di energia elettrica, con una maggiore trasparenza ed efficienza nel sistema.

All’interno della Borsa Elettrica italiana si viene a creare un mercato all’ingrosso dove trader e produttori creano l’offerta e fornitori del mercato libero, grandi consumatori e Acquirente Unico determinano la domanda.

INFORMAZIONELa Borsa Elettrica Italiana nasce in Italia il 1º aprile 2004 e rappresenta il luogo in cui l’offerta dei produttori di energia incontra la domanda dei consumatori e venditori di energia elettrica, in un regime di offerte nei seguenti mercati: Mercato del Giorno Prima (MGP), Mercato Infragiornaliero (MI), Mercato per il Servizio di Dispacciamento (MSD).

Esistono diverse sessioni di mercato. Nel Mercato del Giorno Prima (MGP), generalmente più caro, l’energia elettrica viene acquistata il giorno prima della consegna dell’elettricità. Nel Mercato a Termine (MTE), invece, si compra energia che poi sarà utilizzata in futuro (ad esempio dopo 6 mesi dall'acquisto).

Andamento PUN negli anni

Secondo la Relazione del GME relativa all'anno 2018, il PUN si attesta a 61,31 €/MWh (+13,6% rispetto l'anno precedente), al secondo rialzo rispetto al minimo storico del 2016 e ai massimi dal 2014.

Variazioni Prezzo Unico Nazionale
AnnoPUN (€/MWh) - media
200674,75
200770,99
200886,99
200963,72
201064,12
201172,23
201275,48
201362,99
201452,08
201552,31
201642,78
201753,95
201861,31
Fonte: dati GME

Fasce orarie elettricità: Tariffa Bioraria o Tariffa Monoraria?

Le tariffe dell’energia, poi, vengono suddivise in fasce orarie: F0, F1, F23. La F0 è la fascia monoraria, dove la tariffa non cambia a seconda dell’orario. La F1 e la F23, invece, sono per le tariffe biorarie; ciò significa che a seconda del giorno e dell’ora hanno un prezzo differente.

Le fasce orarie Fascia F1: dalle 8 alle 19 nei giorni dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi. 
Fascia F2: dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 nei giorni dal lunedì al venerdì e dalle 7 alle 23 del sabato, escluse le festività nazionali. 
Fascia F3: dalle 23 alle 7 nei giorni dal lunedì al sabato e tutte le ore dei giorni di domenica e festività nazionali 
Fascia F23: dalle 19 alle 8 nei giorni dal lunedi al venerdì e tutte le ore dei giorni di sabato, domenica e festività nazionali.

Prezzo fisso o variabile?

Dopo aver chiarito come si forma il prezzo dell'energia, dobbiamo spiegare la differenza tra prezzo fisso e indicizzato. Abbiamo visto che la spesa per la materia prima è quella che subisce variazioni a seconda dell'andamento del PUN. Le altre spese (per il trasporto e gestione contatore, gli oneri di sistema e le imposte) vengono invece stabilite dall'ARERA.

Il prezzo indicizzato, tipico del mercato tutelato, varia in relazione al costo d'acquisto dell'energia elettrica nel mercato all'ingrosso. Per i clienti della maggior tutela ogni tre mesi avviene un aggiornamento delle tariffe per le diverse fasce orarie (F0, F1, F23).

Nel mercato libero si possono sottoscrivere delle offerte con prezzo fisso per un determinato periodo di tempo. Questo non comporta variazioni in bolletta per la materia energia e consente di bloccare il costo del kWh.

  • Quale conviene?
  • Le offerte con prezzi indicizzati seguono esattamente l'andamento dei prezzi all'ingrosso, come accade con la tariffa regolamentata
  • Le offerte a prezzo fisso ti consentono di bloccare un prezzo per la durata prevista nel contratto, per assicurarti di pagare lo stesso prezzo mese dopo mese senza aumenti improvvisi

Il prezzo fisso non si può modificare per la durata prevista nel contratto (ad esempio prezzo fisso a 12 mesi). Se notate che la vostra tariffa è più alta rispetto ad altre offerte, potete cambiare fornitore in qualsiasi momento. Il cambio gestore è gratuito, per confrontare le offerte: 02 829 415 16.