abbassare la bolletta

Risparmiamo insieme?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita per scegliere la migliore offerta luce e gas.

ECOLOGIA E RISPARMIO ENERGETICO


Adottare atteggiamenti sostenibili ed ecologici nella vita di tutti i giorni permette, non solo di aiutare il pianeta, riducendo le emissioni di C02, ma garantisce un importante risparmio sui costi delle bollette. Vediamo quali abitudini ecologiche possiamo adottare nella quotidianità per ottenere un risparmio energetico sia in casa che fuori casa.

Sostenibilità ed ecologia, la via per il risparmio energetico

Essere ecologici e adottare atteggiamenti sostenibili volti a risparmiare energia è una pratica che ogni individuo dovrebbe adottare nella vita di tutti i giorni con l'obiettivo di inquinare meno l'ambiente, riducendo le emissioni di C02 ed evitare sprechi inutili. Per essere più ecologici è sufficiente prestare attenzione ai piccoli gesti che compiamo ogni giorno e andare a modificare piccole abitudini che ci consentono non solo di ridurre la nostra impronta energetica ma anche di risparmiare sulle bollette di casa. Adottare uno stile di vita ecologico e improntato all'ecosostenibilità significa innanzitutto abolire lo spreco, facendo proprio i concetti di riuso, riutilizzo e riciclo. Non solo è fondamentale prestare attenzione alla raccolta differenziata ma anche diminuire direttamente i propri consumi, ovvero ciò che si compra e si butta, in un'ottica di riciclo costante. Ogni azione che compiamo ha una diretta conseguenza sul pianeta e sul clima, per questo essere sostenibili ed ecologici rappresenta l'arma principale che possediamo, come cittadini e consumatori, per cercare di contrastare l'emergenza climatica che il nostro pianeta sta affrontando a causa dell'azione umana. Ci sono molti trucchi che possiamo adottare sia dentro casa che fuori casa per essere sostenibili e ottenere un risparmio energetico. Vediamo quali.

Risparmio energetico in casa, come ridurre consumi e bollette

Adottare abitudini sostenibili dentro casa significa prestare attenzione ai consumi energetici, con l'obiettivo di ridurli il più possibile e azzerare gli sprechi inutili di energia. Queste pratiche, oltre a fornire un grande beneficio all'ambiente, ci consentono di ottenere un grande risparmio sulle bollette di luce, gas e acqua. Le utenze domestiche possono gravare molto sul bilancio familiare ma limitare i consumi quotidiani permette di ottenere un risparmio di centinaia di euro all'anno sulle bollette di casa. Ecco qualche consiglio per risparmiare energia in casa.

Scegliere elettrodomestici efficienti

Quasi un terzo delle bollette della luce dipende dai nostri elettrodomestici e a influire sui costi sono soprattutto il modello del dispositivo e come lo utilizziamo nella vita di tutti i giorni. É molto importante scegliere elettrodomestici ad alta efficienza energetica, ovvero quelli compresi nella classe energetica più alta (da A a A4) in quanto permettono di ridurre notevolmente i consumi.

Utilizzo di elettrodomestici

Avere in casa un elettrodomestico a risparmio energetico è un fattore certamente positivo ma occorre prestare anche attenzione alle modalità di utilizzo, soprattutto in merito a lavatrici e lavastoviglie, che sono tra gli elettrodomestici più energivori. Per ottenere un risparmio energetico è consigliabile attivare lavatrici e lavastoviglie solo quando sono a pieno carico, selezionando il programma ecologico e impostando una temperatura dell'acqua più bassa (massimo 40°): piccoli trucchi che permettono di risparmiare sulla bolletta della luce.

Preferire lampade al LED

Per diminuire il consumo elettrico delle nostre lampadine di casa è sufficiente scegliere lampade al LED, in quanto non solo consumano molto meno rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza ma hanno anche una durata maggiore, consentendo di ritardarne la sostituzione.

Spegnere luci e acqua quando non servono

Un ottimo trucco per risparmiare sui consumi è quello di utilizzare l'acqua e l'elettricità solo quando ne abbiamo davvero bisogno. Ad esempio chiudere l'acqua quando ci si lava i denti ci si lava i capelli si è sotto la doccia permette di risparmiare sulla bolletta idrica. Per risparmiare acqua in casa, possiamo applicare un riduttore di flusso ai rubinetti, ottenendo un risparmio fino al 30% sul consumo idrico. Allo stesso modo occorre ricordare che anche i dispositivi in standby consumano energia per questo è sempre importante spegnere sempre ciabatte e prese quando non sono in funzione.

Attenzione al riscaldamento

Per risparmiare sul riscaldamento è ottenere al tempo stesso un importante risparmio energetico è fondamentale avere una casa ben isolata termicamente: questo permette alla nostra abitazione di scaldarsi e raffreddarsi più velocemente ma eviterà inoltre gli sprechi inutili di calore a causa di perdite o spifferi. Al tempo stesso, per salvaguardare il pianeta, è importante non impostare una temperatura eccessiva in casa (massimo 19- 20°) per ridurre le nostre emissioni di C02. Per incrementare il nostro risparmio energetico possiamo sfruttare dispositivi tecnologici come il termostato smart in grado di mantenere una temperatura costante senza sprechi inutili.

Scegliere un'offerta green luce e gas

Se vogliamo dare un'impronta ecologica e più sostenibile ai nostri consumi di casa, una buona soluzione è quella di sfruttare le fonti di energia rinnovabile: non è necessario installare un impianto fotovoltaico, ma anche semplicemente scegliere un'offerta green per luce e gas. Il passaggio obbligatorio al mercato libero, previsto per gennaio 2022 rappresenta un'ottima occasione per selezionare una tariffa più economica che preveda l'utilizzo di fonti rinnovabili per i nostri consumi, permettendo di allontanarci dai combustibili fossili tradizionali come gas, petrolio e carbone.

Controllare i consumi con lo smartphone

Anche la tecnologia ci viene in aiuto per ridurre i consumi: sul mercato è possibile infatti trovare moltissime app per tenere traccia dei consumi domestici, scaricabili gratuitamente sul nostro telefono. Una volta collegata al contatore e agli impianti di casa, l'app ci fornisce infatti un resoconto dettagliato e in tempo reale dei nostri consumi permettendoci di individuare dove possiamo risparmiare energia e ridurre le bollette.

Come essere sostenibili fuori casa

Ora che abbiamo capito come ottenere un risparmio energetico dentro casa, vediamo come possiamo essere più ecologici fuori casa, nella vita di tutti i giorni.

Mobilità sostenibile

Chi vive soprattutto nelle grandi città e metropoli sa benissimo quanto l'inquinamento urbano sia un problema prioritario. Per questo è importante, dove possibile, andare a piedi o preferire una mobilità sostenibile come biciclette, trasporto pubblico o veicoli elettrici.

Ridurre lo shopping online

Sempre più persone acquistano online, eppure solo 1 su 10 è consapevole dell'impatto sul pianeta. In base a recenti indagini è emerso che l'impatto ambientale di un consumatore online è circa il doppio rispetto a quella di un acquirente di un negozio fisico, e il triplo se si sceglie la consegna rapida, considerando sia l'inquinamento dovuto al trasporto che agli imballaggi di plastica. Diventare più sostenibili significa non solo evitare lo shopping compulsivo, soprattutto legato al fast fashion, ma anche cercare di evitare il più possibile gli acquisti online preferendo uno shopping nei negozi fisici, così da favorire le imprese di quartiere piuttosto che i colossi e-commerce.

Attenzione al cibo

Non tutti sono a conoscenza che le emissioni di C02 dovute agli allevamenti intensivi corrispondono a circa il 17% delle emissioni globali, una percentuale pari a quella dell'intero settore trasporti. Se vogliamo essere più ecologici, è necessario ridurre (se non azzerare) il consumo di carne e derivati e scegliere i prodotti di agricoltura biologica sempre a km0. Molti alimenti che consumiamo provengono da altri paesi e se questo da una parte provoca un inquinamento massiccio legato al trasporto delle merci, la produzione massiva di certi alimenti, come ad esempio l'avocado o la quinoa, sta rischiando di mettere in ginocchio i paesi dove vengono prodotti, soprattutto in Centro e Sud America. Altrettanto importante è evitare gli alimenti già pronti e pre-confezionati, oltre che tutti gli imballaggi in plastica. Essere consapevoli dell'impatto dei nostri consumi è il primo step che ci permette di modificare le abitudini meno sostenibili e adottarne altre, più improntate all'ecologia e al risparmio energetico.

Aggiornato il