abbassare la bolletta

Risparmiamo insieme?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita per scegliere la migliore offerta luce e gas.

La coibentazione della casa e il risparmio energetico


La coibentazione fornisce un efficace isolamento termico e acustico, permettendo di annullare gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi. Grazie a una coibentazione efficace possiamo infatti ottenere un risparmio energetico fino al 70% e aumentare il comfort abitativo. Vediamo ora come funziona la coibentazione, tutti i vantaggi di un efficace isolamento termico e le tipologie di coibentazione più diffuse.

Coibentazione, cos'è

La coibentazione è una tecnica che permette di isolare le pareti di un immobile in modo da annullare gli scambi di calore o di suono, garantendoci un importante risparmio energetico. Il calore generato dalla stufa o da qualsiasi altro impianto di riscaldamento non deve assolutamente essere sprecato.

Ci sono diverse opzioni che permettono di coibentare efficacemente un immobile ma l'obiettivo dichiarato è quello dell'isolamento termico e del risparmio energetico. La coibentazione è infatti una delle soluzioni più efficaci per risparmiare energia: un edificio ben isolato riesce infatti a mantenere più facilmente il calore al suo interno e a raffrescarsi più velocemente in estate, permettendo di ottenere un importante risparmio sul costo della bolletta.

Coibentazione e risparmio energetico

Molta dell'energia consumata per riscaldare la nostra casa d'inverno e per rinfrescarla in estate può andare dispersa. 
Attraverso l'installazione del tetto, pareti, finestre e pavimento isolanti, non subirai gli effetti causati dall’acqua del terreno. Soprattutto negli immobili non efficientati energicamente, gli sprechi di energia possono raggiungere persino il 40%, traducendosi in un aumento della bolletta del riscaldamento. Questo spreco inutile di energia può essere facilmente annullato grazie a un corretto isolamento termico, che ci permetterà di risparmiare fino al 70% sui nostri consumi energetici, riducendo al tempo stesso le spese di manutenzione. La coibentazione permetterà alla nostra casa di mantenere il calore emanato dal nostro sistema di riscaldamento a pavimento evitando sprechi inutili di energia.

Oltre al risparmio energetico, la coibentazione offre numerosi altri vantaggi: isolamento acustico, riduzione dell'umidità e diminuzione degli sbalzi di temperatura all'interno delle stanze, garantendoci un miglior comfort abitativo. Tramite l'utilizzo di specifici materiali isolanti, potremo ottenere un'efficace coibentazione termica, aumentando così l'efficienza energetica dell'edificio (con conseguente aumento del suo valore immobiliare) ma anche la vivibilità propria all'interno della casa. Gli interventi più comuni di coibentazione di una casa riguardano il tetto, le pareti e il soffitto. Scendiamo ora nei dettagli per analizzare singolarmente queste opzioni.

Per un più efficiente isolamento termico è fondamentale ridurre all’interno della propria abitazione, per quanto sia possibile, le normali variazioni di temperatura che si possono avere nell’arco della giornata. Mantenere una temperatura costante migliora l’efficienza energetica e riduce in modo consistente gli sprechi e i consumi di riscaldamento e raffrescamento. Ci sono per questo materiali adatti che si possono utilizzare durante la costruzione o la ristrutturazione della propria dimora, come ad esempio i blocchi in legno cemento mineralizzato.

Coibentazione tetto

Il tetto è la parte della casa più esposta al clima esterno e alle escursioni termiche, per questo la coibentazione del tetto è fondamentale per ottenere un risparmio energetico. La coibentazione del tetto viene eseguita installando dei materiali isolanti tra la struttura e la copertura del tetto. I materiali isolanti più diffusi e performanti sono: fibra di legno, particolarmente efficace per l'inquinamento acustico vetro granulare, molto resistente a vapore e all'acqua sughero, presentano una durata maggiore schiuma di poliuretano espanso, meno costosi rispetto ai precedenti Anche la scelta della copertura del tetto è importante per una perfetta coibentazione dell'immobile: la sua funzione è infatti quella di proteggere la struttura, impedendo all'acqua di entrare in contatto con i materiali isolanti. Le coperture per il tetto più comuni sono : tegole in pvc: particolarmente adatte ai climi freddi tegole portoghesi, adatte ad ogni clima purché non sia estremo

Coibentazione pareti

L'isolamento termico delle pareti interne è particolarmente efficace per ottenere un risparmio energetico e un aumento del comfort abitativo. I materiali isolanti per pareti interne vengono inseriti all'interno delle mura domestiche, soprattutto in quelle rivolte a Nord, perché più soggette al vento e al freddo. I materiali più adatti per la coibentazione delle pareti interne sono lana di roccia, lana di vetro e cartongesso.

Coibentazione soffitto

Anche il soffitto contribuisce alla dispersione del calore ma con un isolamento termico adeguato potremo evitare gli sprechi inutili di energia e risparmiare sul riscaldamento. Questa operazione prevede generalmente la realizzazione di un controsoffitto, ovvero un secondo soffitto realizzato con materiali isolanti, posto qualche centimetro al di sotto del soffitto originale. Per realizzarlo si possono utilizzare materiali isolanti come pannelli in lana di vetro e cartongesso, lastre di fibra di legno o pannelli di polistirene o poliuretano espanso. L'isolamento del soffitto è particolarmente indicato per risolvere il problema dell'acustica (specie all'interno di un condominio): un controsoffitto efficace realizzato con materiali fonoisolanti può fornire una riduzione del rumore fino al 90%.

Isolamento termico, tipologie e caratteristiche

Entriamo ora nei dettagli per analizzare le diverse tecniche di coibentazione e le soluzioni più comuni che permettono di isolare termicamente e acusticamente un 'abitazione, ovvero l'isolamento a cappotto esterno, l'isolamento a cappotto interno e l'isolamento in intercapedine. Un'altra tecnica molto diffusa è quella dell'insufflaggio termico come riportato nel seguente articolo di Iri Edile Ristrutturazioni.

Isolamento Esterno a “cappotto” Il cappotto esterno, o isolamento termico esterno consiste in un involucro isolante che viene posizionato all'esterno dell'immobile: questo particolare tipo di isolamento è considerato generalmente il migliore e in grado di assicurare le performance più elevate in termini di efficienza energetica e risparmio energetico, fornendo un risparmio di consumi fino all'80%. Per l' isolamento esterno a cappotto vengono di norma utilizzati materiali idrorepellenti, in grado di resistere all'umidità dell'aria. I materiali possono essere sia sintetici, come il polistirene espanso sia naturali, come la fibra di legno, sughero o lana di roccia. Isolamento Interno a “cappotto interno” L'isolamento a cappotto interno funziona applicando dei pannelli isolanti all'interno delle pareti e risulta particolarmente indicato per le abitazioni all'interno di contesti condominiali, dove può risultare più complesso agire sul perimetro esterno. Non si tratta di un intervento particolarmente costoso, e forse l'unico svantaggio dell'isolamento a cappotto interno è la perdita dello spazio abitativo: si tratta comunque in genere di pochi centimetri che non vanno a intaccare il comfort abitativo. L'isolamento a cappotto interno garantisce un efficace isolamento termico quando il clima è più rigido, sebbene durante il periodo estivo, possa rivelarsi necessario adoperare un sistema di raffrescamento. Non essendo direttamente a contatto con l'aria esterna, per il cappotto interno vengono di norma utilizzati materiali isolanti fibrosi, quali sughero e legno. Isolamento in intercapedine L'isolamento in intercapedine si ottiene inserendo uno strato termoisolante nell'intercapedine tra due muri. Rispetto alle due tipologie di isolamento descritte precedentemente, l'isolamento a intercapedine offre un risparmio energetico inferiore, sebbene rappresenti comunque un'ottima soluzione per l'isolamento termico della casa. Per questo particolare tipo di isolamento vengono generalmente utilizzati materiali in lana (di vetro o roccia), perle di polistirene, molto efficaci ma più costose e schiuma isolante.

La coibentazione è fondamentale per il risparmio energetico e porte e finestre devono essere installate correttamente per ottimizzare il risparmio. È opportuno verificare che le serrature funzionino e serrino gli ambienti al fine di riuscire completamente ad isolarli.

Aggiornato il