skip to Main Content
prezzoluce@gmail.com
Prezzo Gas Naturale In Italia

Prezzo gas naturale in Italia

Nel mercato di maggior tutela il prezzo del gas naturale aumenta per l’ultimo trimestre del 2018. Vediamo quanto devono pagare le pagare le famiglie italiane in bolletta.

Prezzo gas al metro cubo in bolletta

Il prezzo del gas naturale per standard metro cubo di gas (Smc) varia a seconda del mercato di riferimento: mercato libero o tutelato. Nel mercato di maggior tutela le condizioni economiche vengono stabilite ogni tre mesi dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA). Nel trimestre corrente, l’ultimo del 2018, l’Authority ha comunicato un aumento per il gas in bolletta (+6,1%) per la famiglia tipo, ossia con riscaldamento individuale e consumo annuo di 1.400 m³ .

Dal 1° ottobre 2018 il cliente tipo pagherà 83,07 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse. Tale importo comprende i seguenti costi:

  • spesa per la materia gas naturale 36,67 centesimi di euro;
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore 14,27 centesimi di euro;
  • spesa per oneri di sistema 2,21 centesimi di euro;
  • imposte 29,92 centesimi di euro.
bolletta-gas

Fonte:ARERA

Perché aumenta il prezzo del gas?

Secondo l’ARERA la crescita del prezzo del gas deriva principalmente dalla forte crescita di tre componenti della bolletta:

  1. CMEM relativa ai costi di approvvigionamento, +4,5% sulla spesa per il cliente tipo;
  2. componente per i costi delle attività di approvvigionamento all’ingrosso e i relativi rischi CCR (+0,3%);
  3. componente relativa al servizio di trasporto Qt ,+1,3% sulla spesa del cliente tipo.

Prezzo gas naturale oggi nel mercato libero

Nel mercato libero il prezzo del gas è differente. Qui il fornitore stabilisce il costo della materia prima gas e tale spesa può variare da una società all’altra a seconda del tipo di offerta con eventuali servizi extra inclusi.

Ad esempio se prendiamo in considerazione l’offerta Sorgenia Next Energy Gas il prezzo in €/Smc sarà di 0,2419 (prezzo fisso per 12 mesi) con una spesa annua per l’utente tipo di 601 euro (tasse escluse).

Ecco una lista dei maggiori fornitori di gas in Italia in base al gas metano venduto al mercato finale nel 2017 nei settori regolati (Fonte: ARERA):

  • Eni 9.707 M( m³) 16,2%;
  • Edison Energia 4.863 M( m³) 8,1%;
  • Enel Energia 4.573 M( m³) 7,6%;
  • Edison 3.025 M( m³) 5,1%;
  • Eni Gas E Luce 2.699 M( m³) 4,5%;
  • Ep Commodities  2.526 M( m³)4,2%;
  • Iren Mercato  2.433 M( m³) 4,1%;
  • Enel Trade 2.008 M( m³);
  • Hera Comm 1.698 M( m³)  2,8%;
  • A2A Energia 1.244 M( m³)  2,1%;
  • Sorgenia 1.184 M( m³) 2,0%;
  • Axpo Italia 1.020 M( m³) 1,7%;
  • Engie Italia 979 M( m³) 1,6%.

 

Costo gas naturale 2017

Secondo l’Eurostat, l’Italia rientra tra le Nazioni UE con il prezzo più elevato del gas naturale nel semestre 2017. Oltre al Belpaese, i prezzi più elevati del gas naturale tra gli Stati membri dell’UE, nello stesso periodo di riferimento, sono stati osservati in Svezia, e Danimarca. Al contrario, Romania, Ungheria e Croazia hanno registrato i prezzi più bassi. Il prezzo del gas naturale per le utenze domestiche in Svezia è pari a 0,113 euro per kWh,  quasi quattro volte superiore al prezzo applicato in Romania (0,031 EUR per kWh). Ricordiamo che uno standard metro cubo di gas metano (Smc) corrisponde a 10,69 kWh. Infatti, in alcuni casi è possibile trovare il prezzo del gas metano in € al kWh, soprattutto sulle piattaforme deI mercato all’ingrosso.

prezzi-gas-europaIl prezzo del gas nell’UE dipende dalla domanda e dall’offerta ma anche da altre variabili: la situazione geopolitica, la diversificazione delle importazioni, i costi di rete, i costi di tutela ambientale, e i livelli di tassazione in ogni Paese. Sempre secondo l’Eurostat, i prezzi del gas naturale nel 2017 hanno registrato una crescita nell’UE, passando da un minimo di 0,052 euro per kWh nel primo semestre 2010 a un massimo di 0,072 EUR per kWh nel secondo semestre 2014. Da allora si è osservata una diminuzione dei prezzi per i consumatori domestici della maggior parte dei Paesi UE. Nello specifico, tra il secondo semestre 2016 e il secondo semestre 2017 i prezzi del gas (al lordo delle imposte) hanno subito un calo in 12 dei 24 Stati membri dell’UE per i quali sono stati resi disponibili i dati per l’analisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top