La comparazione delle Tariffe luce e gas

Telefono

Confronta le offerte e risparmia fino a 150€ all'anno!

Il nostro servizio gratuito è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00 e sabato dalle 9:00 alle 13:00.

Il mercato libero consente di scegliere tra tantissimi fornitori di energia elettrica e gas naturale. Questo per promuovere la concorrenza e assicurare al consumatore l'offerta più conveniente. L'utente attraverso una attenta analisi della bolletta può capire quale offerta conviene o meno. Cerchiamo di capire dove si trova il prezzo del gas e della luce in bolletta!


Quale tariffa luce e gas conviene?

Per capire come possiamo risparmiare, dobbiamo in primis saper leggere la bolletta della luce e del gas. Il prezzo della materia prima è la componente che dobbiamo utilizzare per confrontare le diverse offerte. Infatti, le altri componenti del prezzo dell'energia elettrica e il costo del gas non dipendono dal fornitore, ma dall'ARERA che stabilisce questi costi periodicamente.

  • Quali sono le voci di spesa della bolletta dell'energia elettrica?
  • Spesa per la materia energia;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Spesa per gli oneri di sistema;
  • Imposte.
  • Voci di spesa per la bolletta del gas:
  • Spesa per la materia gas naturale;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore, e lo stoccaggio;
  • Spesa per gli oneri di sistema;
  • Imposte.

Dove trovo il prezzo dell'energia in bolletta?

Il prezzo dell'energia elettrica si trova in bolletta nella voce di costo "spesa per la materia prima".

La spesa per la materia energia è data dalla somma dei seguenti costi:

  • PE, costo previsto per l'acquisto di energia che viene poi rivenduta ai clienti finali;
  • PD, costo per il dispacciamento;
  • PPE, prezzo perequazione energia;
  • PCV, prezzo commercializzazione e vendita;
  • DispBT, componente di dispacciamento.
  • Il costo di dispacciamento copre quel servizio che garantisce l’equilibrio tra l’energia complessivamente immessa nelle reti elettriche e l’energia complessivamente prelevata dai clienti finali. La DispBT, invece, compensa la differenza tra gli importi versati per le attività di vendita (PCV) e i costi riconosciuti dall'ARERA ai fornitori del servizio di maggior tutela.

    Tale spesa è composta da una quota fissa (euro/anno) per avere un contatore attivo e una quota energia (euro/kWh) dove il prezzo, se si ha una tariffa bioraria, cambia a seconda della fascia oraria di consumo.

    I prezzi applicati in misura fissa sono il PCV e una parte del DispBT. Le altri componenti della spesa per la materia energia vengono calcolati in base alla quantità di energia consumata.

    Il prezzo dell'energia (PE), nel mercato tutelato, comprende anche le perdite di rete, ossia il costo dell’energia che viene persa durante il trasporto sulla rete nazionale dalla centrale al punto di consegna. Nel mercato libero, invece, il prezzo delle perdite di rete viene fatturato separatamente dal prezzo dell'energia.

    Il PE e la PCV sono le due uniche variabili di prezzo dell'energia sulle quali si basa la concorrenza nel mercato libero.

    Prezzo gas in bolletta

    La spesa per la materia gas naturale comprende:

  • Cmem, componente pagata per l'acquisto del gas che viene venduto ai clienti finali;
  • CCR, i costi a copertura di eventuali rischi;
  • QVD,i costi che il fornitore deve sostenere per la sua attività di vendita;
  • GRAD, oneri di gradualità;
  • CPR, rinegoziazione contratti;
  • Anche per la spesa per la materia gas naturale, il prezzo si calcola in quota fissa euro/anno, ossia non dipende dai consumi, e in quota energia euro/Smc. Anche se l'unica componente che viene applicata in parte in quota fissa è quella relativa alla commercializzazione del gas (QVD).

    Mercato libero o maggior tutela

    Il Servizio di Maggior tutela è gestito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). Tale ente regola il mercato di maggior tutela e stabilisce ogni tre mesi le condizioni economiche per i clienti del tutelato. L'Acquirente Unico è la società che si occupa per conto di ARERA di comprare energia elettrica nell'IPEX, la borsa elettrica italiana gestita dal GME (Gestore dei Mercati Energetici). Il PUN (prezzo unico nazionale) si forma sulla borsa elettrica, quale risultato del punto d'incontro tra domanda e offerta di energia nel mercato all'ingrosso. Questo prezzo influenza il costo dell'energia elettrica in Italia.

    Per il gas, invece, nel mercato all'ingrosso il punto di incontro tra domanda e offerta è il punto di scambio virtuale (PSV). La borsa del gas in Italia è stata avviata nel 2010 ed è gestista sempre dal GME.

    Il Mercato libero consente di sottoscrivere offerte con un prezzo fisso bloccato per 12 mesi. In questo modo, l'utente può avere la certezza che il costo della materia prima non cambierà.

    La fine del mercato di maggior tutela è prevista per il 2020. Entro luglio 2020 tutti i clienti del servizio di maggior tutela dovranno passare al mercato libero.

    Il prezzo dell'energia (PE) e il prezzo del gas (Cmem) si formano rispettivamente dal PUN e dal PSV. La differenza tra il Prezzo dell’Elettricità (PE) e del Prezzo Unitario Nazionale (il prezzo dell'energia nel mercato all'ingrosso) risulta dare dei ricavi al fornitore, in linea di massima costanti nel tempo. Anche al PSV il fornitore aggiunge un margine di ricavo, formando così le offerte gas per il mercato libero.

    Cosa cambia tra le tariffe di maggior tutela e quelle del mercato libero?
    Le uniche componenti che cambiano sono il costo per la materia prima (PE per la luce e Cmem per il gas) e la componente di commercializzazione.

    Tariffe luce e gas nel Mercato Libero

    Offerte Luce e Gas per la casa
    Nome offerta Vantaggi Tariffa

    enel energia
    E-light Luce e Gas
  • Prezzo* bloccato per 12 mesi
  • domiciliazione bancaria
  • Bolletta web

  • *prezzo della componente materia prima gas
    Prezzo luce monorario (F0) euro/kWh:  
    Prezzo luce biorario F1 €/kWh:  
    F23 €/kWh: 
    Prezzo Gas €/Smc:  
    sorgenia-logo
    Next Energy Luce e Gas
  • Prezzo fisso per 12 mesi;
  • Fornitura di energia verde;
  • Energy Lab gratis per 12;
  • Gestione Full digital del Servizio Clienti.

  • Prezzo energia euro/kWh:  
    Prezzo gas euro/Smc:  
    eni-logo
    Link basic Luce e Gas
  • Prezzo fisso per 12 mesi;
  • Sconto Digitale del 10% con bolletta digitale e addebito diretto;
  • 2 mesi di abbonamento Fitprime.

  • Prezzo energia euro/kWh:  
    Prezzo gas euro/Smc:  
    wekiwi
    Prezzo fisso luce e gas
  • Sistema carica mensile
  • Pagamento tramite domiciliazione bancaria
  • Bolletta web

  • Prezzo luce monorario €/kWh:  
    Prezzo triorario:
    F1 €/kWh:  
    F2 €/kWh:  
    F3 €/kWh:  
    Prezzo gas €/Smc:  
    iren

    Tuttoaposto Luce e 10 X 3 Gas

  • 10 € BONUS di INGRESSO accreditato sulla prima bolletta
  • 10 € BONUS sulla bolletta del 6° mese
  • 10 € BONUS sulla bolletta del 12° mese

  • Prezzo monorario fisso €/kWh:  
  • Prezzo gas €/Smc:  
  • Prezzo bloccato per i prossimi 2 anni
  • Tariffe nel Servizio di Maggior Tutela

    Come abbiamo visto, l'Arera trimestralmente aggiorna le condizioni economiche per i clienti del servizio di maggior tutela. Servizio Elettrico Nazionale è la società che gestisce il servizio di maggior tutela per l’energia elettrica. Eni, invece, si occupa di fornire gas naturale nel mercato di maggior tutela. Vediamo quali sono le tariffe applicate dal Servizio Elettrico Nazionale e da Eni.

    Tariffe Sistema Maggior Tutela
    Utenza tariffe
    LUCE F0 (monoraria) euro/kWh:  
    Bioraria F1 euro/kWh:   F23 euro/kWh:  
    GAS centesimi di euro per Smc: