Interior design: progettare con professionalità la tua casa


L’architetto d’interni è una figura professionale sempre più in voga nel nostro paese. Si occupa principalmente della progettazione degli spazi interni di abitazioni, uffici, strutture ricettive e attività commerciali, basandosi su due elementi fondamentali: la funzionalità degli ambienti e il gusto estetico. Vediamo come grazie alla figura dell’interior design è possibile progettare con professionalità la propria casa

Le caratteristiche di un Interior Designer

Le caratteristiche che Interior Designer Milano deve necessariamente possedere riguardano diverse competenze, che gli permettano di soddisfare nel migliore dei modi le esigenze del committente in termini estetici, funzionali ma anche tecnologici. Per svolgere nel miglior modo possibile questa professione è necessario avere nozioni di base di architettura, storia dell’arte e design. Un Architetto d’Interni deve anche avere una buona conoscenza del marketing, e una buona padronanza di strumentazioni tecnologiche quali illustrator, potoshop, autocad, ecc. Sono fondamentali anche alcune nozioni di base di illuminotecnica e idraulica. L’importante è che sia in costante aggiornamento con le ultime tendenze del settore, per restare sempre al passo con le novità e riuscire così a soddisfare appieno le richieste dei clienti.

Gli obiettivi professionali e le mansioni principali dell’Interior Design

Il compito principale dell’Interior Designer è quello di interpretare le esigenze e i desideri di ciascun cliente, progettando e realizzando nel migliore dei modi gli spazi e gli ambienti. Il primo passaggio che l’Architetto di interni deve effettuare è quello di incontrare il cliente e prendere visione dell’ambiente su cui dovrà lavorare. Dopo essersi fatto un’idea generale dell’ambiente e della tipologie di intervento da effettuare, procederà con l’elaborazione del progetto in cui saranno delineati tutti i passaggi da effettuare, dalla scelta dei materiali, gli oggetti di arredamento e i costi previsti per i lavori. Successivamente il progetto verrà esposto al cliente, attraverso l’utilizzo di materiali dimostrativi cartacei e digitali.

Questo passaggio è fondamentale, in quanto l’Interior Designer avrà un primo confronto diretto con il committente, che gli consentirà di capire se sia possibile procedere con i lavori nella modalità stilata nel progetto o se vi siano ulteriori indicazioni da parte del cliente per apportare modifiche al progetto iniziale. Una volta ottenuta un’approvazione finale, si procederà con la realizzazione del progetto, per la quale dovrà entrare in contatto e in collaborazione con altri professionisti del settore edilizio e dell’arredamento.

L’interior designer può lavorare come dipendente, presso aziende nel settore dell’arredamento oppure presso studi professionali di design, architettura. Un Architetto di Interni per crescere professionalmente può decidere di avviare uno studio o un’attività in proprio, con un aumento sicuramente del suo prestigio, ma anche di responsabilità e guadagno.

Aggiornato il