abbassare la bolletta

Risparmiamo insieme?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita per scegliere la migliore offerta luce e gas.

Importanza della pulizia dei filtri dei propri elettrodomestici


La pulizia dei filtri degli elettrodomestici è un'abitudine molto importante perché ci consente di mantenere i nostri dispositivi sempre efficienti e igienizzati, ottimizzandone le performance e prevenendo eventuali malfunzionamenti. Vediamo tutti i vantaggi di una corretta manutenzione e come effettuare la pulizia dei filtri dei principali elettrodomestici

Pulizia filtri elettrodomestici, perché è importante farla

Effettuare una manutenzione e una pulizia periodica degli elettrodomestici di casa è una prassi molto importante e ci fornisce diversi benefici, in quanto ci permette di ottimizzare l'efficienza dei nostri elettrodomestici. Inoltre, effettuando una verifica e una pulizia periodica sarà più semplice rilevare eventuali problemi di malfunzionamento prima che diventino troppo gravosi e ci costringano alla sostituzione del dispositivo. Effettuare la pulizia dei filtri dei nostri elettrodomestici ci permette di farli durare più a lungo e di mantenerli in uno stato sempre efficiente, consentendoci così di risparmiare sui consumi domestici. Scendiamo ora nei dettagli per analizzare da vicino come effettuare la pulizia dei filtri dei principali elettrodomestici. Per pulire i tuoi elettrodomestici puoi rivolgerti ad una impresa di pulizie Roma, professionisti del settore in grado di aiutarti nel tenere i tuoi elettrodomestici sempre al sicuro!

Come pulire i filtri della lavastoviglie

Effettuare la pulizia filtri della lavastoviglie è molto importante in quanto sporco e residui di cibo possono accumularsi nel tempo e generando un odore sgradevole al momento dell'apertura del dispositivo. Inoltre incrostazioni di calcare e grasso possono andare a ostruire il filtro di entrata dell'acqua o degli irroratori, provocando un getto d'acqua discontinuo che pregiudica la corretta pulizia e detersione delle stoviglie. Vediamo quindi come pulire i filtri della lavastoviglie in quanto sono le parti dell'elettrodomestico più soggette al deterioramento. Al fine di effettuare un'adeguata pulizia dei filtri della lavastoviglie è necessario innanzitutto rimuovere il cestello. É bene sempre scollegare l'elettrodomestico dalla presa della corrente, dopodiché possiamo passare alla rimozione del filtro, avendo cura di chiudere il rubinetto di erogazione e svitare il tubo di carico acqua. A questo punto si può procedere alla pulizia del filtro con uno spazzolino, passandolo sotto l'acqua oppure, se particolarmente incrostato è possibile usare un prodotto a base di aceto. Una volta pulito il filtro si può procedere la suo reinserimento, rimontando il tubo e riaprendo il rubinetto di erogazione. Qualora la lavastoviglie risulti molto sporca è consigliabile effettuare un risciacquo preliminare del dispositivo prima di reinserire il filtro pulito, così da evitare la presenza di sporcizia o resti di cibo. Pulire i filtri della lavastoviglie permette di evitare l'insorgenza di cattivi odori che provengono generalmente da residui di alimenti e batteri che si depositano all'interno. Altrettanto importante è prestare attenzione alla pulizia degli irroratori che potrebbero otturarsi, inficiando la potenza del getto d'acqua in fase di attivazione. Per prevenire eventuali problemi è possibile rimuoverli dalla loro sede e pulirli sotto un getto d'acqua corrente; qualora i fori risultassero parzialmente otturati è possibile utilizzare un oggetto appuntito per ripristinarne la pulizia e l'efficienza. Esistono in commercio diversi prodotti specifici anticalcare per lavastoviglie in grado di salvaguardare tutte le componenti del dispositivo offrendo un'azione mirata anticalcare che agisce effettuando un lavaggio a vuoto della stessa lavastoviglie. La pulizia dei filtri della lavastoviglie dovrebbe avvenire almeno una volta alla settimana, oppure ogni volta che questa viene utilizzata, così da scongiurare sul nascere la formazione di ristagni e batteri. Hai bisogno di un supporto tecnologico e psicologico o semplicemente vuoi informarti su questi temi? Segui Smart Break ,realtà innovativa e di sicuro interesse.

Pulizia filtri lavatrice, tutti i passaggi

Anche pulire i filtri della lavatrice è un'abitudine molto importante, in quanto I filtri intasati sono spesso responsabili del cattivo funzionamento del dispositivo, che potrebbe bloccarsi prima di completare il ciclo, non effettuare la centrifuga o non scaricare l'acqua al termine del lavaggio, oltre a essere causa di cattivi odori. Con il passare del tempo il filtro della lavatrice può essere soggetto a intasamenti dovuti a un ristagno di detersivo, oggetti o monete presenti nelle tasche o parti di abiti (bottoni, lacci, ferretti); per mantenere la nostra lavatrice in uno stato ottimale, vediamo ora nei dettagli come pulire il filtro della lavatrice. Prima di tutto occorre staccare la spina dalla presa della corrente e chiudere l'erogazione dell'acqua, dopodiché occorre posizionare una bacinella e degli stracci in corrispondenza del filtro per raccogliere l'acqua che potrebbe fuoriuscire. Una volta individuato il filtro, posizionato generalmente in una piccola finestra sotto l'oblò, passiamo ad aprire l'alloggiamento, ruotando la manopola per allentarla leggermente. Questo passaggio causerà probabilmente una piccola fuoriuscita d'acqua che raccoglieremo nella bacinella. Una volta uscita tutta l'acqua, dovremo estrarre completamente il filtro, avendo cura di essere delicati. A questo punto, filtro alla mano, passiamo alla pulizia, rimuovendo eventuali oggetti e tracce di sporco sciacquandoli sotto un getto di acqua; una volta effettuato questo passaggio possiamo reinserire il filtro al suo posto, riavvitandolo delicatamente fino a quando non sarà bloccato nella posizione originaria. Per un corretto funzionamento della lavatrice, la pulizia del filtro dovrebbe avvenire ogni 3 mesi. In alternativa è possibile anche eseguire un lavaggio a vuoto utilizzando uno prodotto specifico anticalcare che andrà a sciogliere e rimuovere i residui di sporco accumulati nel filtro e nelle altre componenti della lavatrice.

Manutenzione del frigorifero, come fare

Anche il nostro frigorifero richiede attenzione. Nel caso di questo elettrodomestico l'operazione più importante da svolgere riguarda lo sbrinamento, che andrebbe di norma effettuato almeno una volta ogni mese. Fondamentale è anche la pulizia dei ripiani e del filtro interno, che se otturato può causare perdite di acqua all'interno del dispositivo, utilizzando uno strumento appuntito: in questo modo avremo sempre un frigorifero igienizzato e performante, e preverremo eventuali sprechi inutili di energia. Al tempo stesso è consigliabile anche controllare che il frigorifero rimanga sufficientemente distante dalla parete così da garantire una corretta aerazione e scongiurare il pericolo di surriscaldamento dell'elettrodomestico.

Hai bisogno di manutenzione per i tuoi impianti? Rivolgiti agli esperti di Ineltec

Manutenzione e pulizia filtri del condizionatore

Anche prendersi cura del proprio condizionatore di casa permette di migliorarne l'efficienza energetica e mantenere l'ambiente domestico più sano. Generalmente si consiglia di effettuare la manutenzione del condizionatore a fine stagione, vero settembre/ottobre per evitare che la polvere e lo sporco permangano nell'apparecchio durante l'inverno. Anche durante il periodo in cui viene utilizzato è consigliabile effettuare una manutenzione periodica del condizionatore, in particolare occorre prestare attenzione a:

  • pulizia dell'impianto esterno e interno, per ripulirlo da polvere e agenti inquinanti
  • pulizia di filtri, dove è più facile che si annidino batteri o germi
  • verifica di eventuali perdite di gas refrigerante

Per quanto concerne la pulizia dei filtri del condizionatore, si tratta di un'operazione che possiamo svolgere autonomamente senza l'ausilio di un tecnico e, se utilizziamo spesso il condizionatore, è bene effettuarla almeno una volta al mese. Una volta controllato il manuale di istruzione, sarà sufficiente capire dove è posizionato l'alloggio dei filtri e rimuoverli, dopodiché dovremo lavarli con cura anche solo con acqua e sapone neutro e risciacquarli attentamente. Occorre prestare particolare attenzione alla fase di asciugatura, che deve essere svolta con cura e in un ambiente chiuso per evitare accumuli di sporco sul filtro. Eventualmente possiamo acquistare sul mercato dei prodotti specifici per igienizzare il nostro condizionatore, come spray o schiume disinfettanti.

Hai bisogno di un installatore di climatizzatori a Roma? Rivolgiti a GM-multiservizi, professionisti del settore

Aggiornato il