abbassare la bolletta

Risparmiamo insieme?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato e ricevere una consulenza gratuita per scegliere la migliore offerta luce e gas.

Pulizie di primavera "fai da te" in tempi di pandemia globale.


L’attuale situazione globale

L’attuale situazione globale della pandemia da virus Covid 19 preoccupa ancora famiglie e genitori che si chiedono, legittimamente, se casa propria sia davvero al sicuro dalla possibilità di una contaminazione da potenziali agenti infettivi, anche se siamo tutti oramai ben consci del fatto che le possibilità di un contagio siano da ascriversi per la quasi totalità al contatto diretto tra persone e i relativi “droplets” e non certo da quello con gli oggetti. Ciò non toglie che una maggiore attenzione al livello di igiene della propria abitazione, e una corretta pulizia e disinfezione degli ambienti sia una ulteriore arma di tutela per i propri cari dalla temuta minaccia del virus SARS-CoV-2 ; dato che numerosi clienti sono tornati a contattarci per le classiche pulizie periodiche “di primavera”, con la stagione più bella dell’anno oramai sbocciata, ci permettiamo di dare qualche suggerimento utile in questo periodo ancora delicato e nel quale occorre prestare la giusta dose di cura e attenzione. Le precauzioni suggerite sono di assoluto buon senso più che relative a specifiche tecniche di sanificazione ambientale, e non differiscono dunque dalle comuni norme igieniche che andrebbero rispettate in ogni periodo storico e dell’anno in corso. Sottolineiamo prima di tutto da un aspetto fondamentale, forse esagerato in maniera ossessiva e maniacale durante la prima fase della pandemia del 2020 e ora passata quasi in secondo piano, ovvero il lavarsi bene le mani e a fondo con acqua e sapone per una durata attorno al minuto avendo il riguardo di strofinarle bene e comprendendo nell’operazione gli spazi tra le dita, i palmi delle mani e il dorso e palmo, i polsi e le unghie. Le pulizie vanno ovviamente effettuate indossano i guanti sia per evitare di rovinarsi le mani per il frequente contatto con sostanze aggressive e non certo tenere con la nostra pelle,ma anche per fare in modo che l’igienizzazione degli ambienti sia effettiva evitando il contatto diretto. Anche se non c’è alcuna evidenza della sopravvivenza del virus su terra e asfalto in maniera “pericolosa” per il rischio contagio è consigliabile in ogni caso togliersi le scarpe al rientro a casa e tenerle pulite nelle parti a contatto con l’esterno con un prodotto disinfettante; anche questa però è una precauzione igienica “sempreverde” che vale la pena osservare a prescindere da quanto sta accadendo in merito al Covid 19 e che i più attenti tra voi già certamente seguivano con scrupolo.

L'azione di agenti chimici

La disinfezione degli ambienti è l’azione di agenti chimici in grado di neutralizzare ed uccidere eventuali batteri e virus presenti nell’ambiente domestico, e per normali pulizie casalinghe possono essere utilizzati, come indicato anche dall’Oms, la comune candeggina allo 0,1% o anche un prodotto a base di alcol alla concentrazione del 70% circa. La candeggina, che di solito si trova in commerciale in formulazione al 5% di cloro attivo, va quindi diluita con molta acqua affinché sia meno nociva e aggressiva pur non perdendo la propria funzione principale di disinfettante dovuta proprio alla presenza del cloro: 50 ml di candeggina possono essere diluiti in 2,5 litri di acqua per un utilizzo su superfici normali, mentre per una maggiore tutela in ambienti delicati, come per i servizi igienici, wc, doccia e lavandini, la percentuale di cloro attivo che si può utilizzare è più alta e sale allo 0,5% per un risultato più efficace su questo genere di materiali. Cerchiamo sempre di evitare di giocare al“piccolo chimico”, mixando a sensazione i diversi prodotti, soprattutto se contengono ammoniaca o candeggina, cercando di creare in casa una “mostruosa” soluzione efficace contro il temuto virus, perché l’unica concreta evenienza è quella di creare un miscuglio dannoso sia per la propria salute che per le superfici che dobbiamo pulire, che rischiano di venire seriamente compromesse. Chi ha in casa un impianto di condizionamento dovrebbe pulire le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con acqua e sapone o alcol etilico al 75% e con esse igienizzare con regolarità i filtri. Gli esperti suggeriscono di disinfettare con buona continuità gli oggetti che si utilizzano con alta frequenza e a contatto con faccia e mani, per esempio il cellulare e gli auricolari, soprattutto i modelli con microfono incorporato che vengono direttamente a contatto con i “droplets”; il consiglio è quello di pulirli attraverso un panno umido con disinfettanti contenenti alcol (etanolo) oppure a base di cloro (candeggina). Durante questi mesi di pandemia è stata sottolineata, forse in maniera meno forte di altre pratiche meno fondamentali, l’importanza di areare i locali nei quali si soggiorna in presenza di ospiti, in casa o nei locali pubblici, dato che il virus circola con molta meno “efficacia” in ambienti aperti ed arieggiati ; se parliamo di ospiti in casa qualche utile precauzione per l’accesso ai servizi igienici può essere importante, come quella di fornire asciugamani dedicati per l'accesso alla toilette e pulire le superfici, utilizzando anche un disinfettante specifico. Questo perché è stato dimostrato che il virus può essere eliminato molto rapidamente dalle superfici, anche in meno di un minuto,per mezzo di una comune disinfezione a base di alcol etilico (etanolo almeno al 65%), di acqua ossigenata(perossido di idrogeno allo 0,5%) o di candeggina(ipoclorito di sodio allo 0,1%).

Al termine di qualunque intervento tra quelli descritti è fondamentale arieggiare gli ambienti per evitare che restino sospese nell’aria sostanze nocive da respirare, specie negli spazi destinati a soggiorno prolungato, così come è davvero importante riporre i prodotti per le pulizie in un luogo sicuro, fresco ed areato e tassativamente fuori della portata dei bambini, ancor più se tali prodotti riportano sulle etichette simboli di pericolo di qualsivoglia genere. In alternativa alle pulizie "fai da te" possiamo valutare di affidarci ad un' impresa di pulizie specializzata. Questa scelta può avere molti vantaggi, oltre a risparmiare tempo e fatica, una ditta specializzata effettuerà una pulizia e un igienizzazione profonda della nostra abitazione, avendo a disposizione prodotti adatti al trattamento di ogni superficie.

A fronte di una piccola spesa, risparmieremo molte energie e muovendoci per tempo potremo confrontare alcuni preventivi e scegliere con calma il migliore per le nostre esigenze.

Aggiornato il