migliore offerta luce

Risparmiamo insieme?

Approfitta di una nostra consulenza gratuita per scegliere un prezzo luce più basso! (lun-ven dalle 8 alle 21 e sab dalle 9 alle 19).

Risparmia in bolletta con il Bonus Infissi

Sezione Infissi

I nuovi infissi in casa consentono di risparmiare sul riscaldamento o raffreddamento degli ambienti, e anche... sul loro stesso prezzo!
Questo perché il Bonus Infissi consente di accedere al costo delle finestre con uno sconto del 50%, quando l'obiettivo è quello del risparmio energetico. Vediamo come e quando questo obiettivo viene “centrato”! Se ti serve una consulenza per il Bonus Infissi ti consigliamo di contattare SB Infissi con sede a Palermo.

Finestre a risparmio energetico, quali sono?

La primavera e l'estate sono momenti perfetti per pensare ad un ottimo investimento sui nuovi infissi.

Finestre o porte-finestre, possono mantenere la corretta temperatura: il caldo fuori e l'aria fresca dentro (o l'aria fresca fuori e riscaldare dentro, nelle giornate più fredde).
Un benefico effetto sul micro-clima interno della casa, ma anche sui conti delle bollette.

Le finestre a risparmio energetico possono farti risparmiare almeno il 30% sulle spese per il riscaldamento o l'aria condizionata. Quel 30% è la stima delle perdite di energia attribuite alle finestre: soldi sprecati, che possono essere recuperati con un investimento sugli infissi giusti. Qualora tu non voglia intervenire con l'installazione di nuovi infissi è consigliabile che venga eseguita una revisione degli stessi da parte di un fabbro professionista tramite il quale andare a colmare eventuali danni.

La sostituzione di finestre a vetro singolo con finestre a doppio o triplo vetro, e con telai e guarnizioni formati da materiali che contrastano di più la dispersione di calore o aria condizionata, può far risparmiare.

Inoltre, può garantire anche una soddisfazione ambientale – meno consumi, più tutela ambientale!


Anche se hai già finestre a doppio vetro, il passaggio a finestre di qualità migliore, potrebbe farti risparmiare almeno il 15% della bolletta.

In pratica, le finestre che non possiedono caratteristiche di risparmio energetico ogni giorno che passa, stanno influenzando la bolletta elettrica e quella del riscaldamento della tua casa...

È ora di sostituire le finestre? Scopri quali sono le migliori

Quando è il momento di selezionare nuovi infissi per i tuoi spazi di vivibilità, ci sono alcune funzionalità importanti da valutare.

Finestre a doppio vetro

Questo tipo di infissi presenta due lastre di vetro, intervallate da gas argon o krypton tra le lastre. Il gas inerte aiuta a ridurre il trasferimento di calore e raggi UV, che passano attraverso la finestra.

Assicurati di scegliere finestre a doppio vetro con strati di rivestimento a bassa emissività.
Di solito lo strato è formato da ossidi di metallo, e riduce il trasferimento di calore e la radiazione infrarossa, dalla lastra di vetro interna calda a quella esterna fredda.

Telaio in PVC

La maggior parte dei telai in PVC assicurano un materiale termo-isolante ottimo. Altre opzioni, come l'alluminio, rendono le finestre meno performanti come isolanti; mentre il legno è un materiale classico per i telai delle finestre, ma tende a degradarsi nel tempo e necessita di manutenzione.

Un grande vantaggio degli infissi in PVC, inoltre è l'ottimo rapporto qualità – prezzo: il basso costo della materia prima (plastica) riduce i costi ma non le prestazioni di isolamento termo-acustico.

Usa il Bonus Infissi, al 50% le tue nuove finestre

Se gli infissi sono in grado di migliorare l'efficienza energetica in casa (come molto spesso accade), allora si può usufruire anche di un bonus fiscale.

Il cosiddetto Ecobonus Infissi 2021 vede la percentuale di detrazione fiscale al 50%. Un vantaggio per sostituire gli infissi recuperando parte della cifra spesa. Se di solito la detrazione fiscale si detrae dall'Irpef durante le dichiarazioni dei redditi, ora si può anche usufruire di uno sconto diretto in fattura.

Ad esempio, per la sostituzione infissi vengono spesi 3.000 euro, si potranno detrarre dalle tasse 1.500 euro (il 50%), spalmati su 10 anni con rate di 150 euro l'una.

Tramite la pratica dello “sconto in fattura”, che alcune aziende applicano, in realtà si cede il proprio bonus fiscale all'azienda che installa gli infissi, e si ottiene subito il risparmio di metà prezzo.
Le finestre costeranno 1.500 euro, con la propria cessione del credito.

Ricordiamo, comunque, che il limite massimo di detrazione per l’Ecobonus Infissi è di 60.000 euro per unità immobiliare, e che bisogna controllare anche i presupposti per accedere al Bonus, dalla trasmittanza termica alla presenza di un impianto di riscaldamento.
Sicuramente ogni azienda di vendita infissi può fornire un'adeguata informazione in merito.

Chi dovrebbe sostituire i tuoi infissi?

Quando si tratta di cambiare le finestre, hai molte scelte. Molte imprese nel settore infissi e serramenti installano, così come le ditte che offrono servizi di ristrutturazione e tuttofare.
Quando sostituisci le finestre, però, dovresti tenere d'occhio la combinazione di prezzo, qualità e garanzia di professionalità.

Per una consulenza esperta nell'ambito del risparmio energetico e dell'Ecobonus 50%, puoi contattare la SB Infissi. Un'impresa attiva da 20 anni nell'ambito dei serramenti, che segue in ogni fase la creazione di finestre su misura, la successiva installazione, e le pratiche per il Bonus Infissi.

Se hai deciso di cambiare le finestre, contatta SB Infissi ai recapiti +39 0918213903 (anche per info su WhatsApp), oppure via e-mail info@sbportefinestre.it

Aggiornato il