Come fare la manutenzione della caldaia

attivazione contatore

Ti diamo una mano per Gestire le tue Utenze!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Servizio gratuito!


La manutenzione della caldaia a gas è un'operazione obbligatoria per legge, necessaria per verificare e garantire la sicurezza e l'ottimizzazione dell'impianto. Ecco come fare la manutenzione della caldaia a gas, quali sono le tempistiche e le modalità da rispettare e quali controlli obbligatori occorre fare per certificare la funzionalità e l'efficienza del proprio impianto domestico.

Manutenzione della caldaia a gas in cosa consiste

Oltre a scegliere la caldaia migliore presente sul mercato, è importante anche curarne la manutenzione. La manutenzione della caldaia a gas consiste in un controllo periodico che è necessario svolgere per verificare l'efficienza della caldaia. Dal momento che questa utilizza combustibili, è stato stabilito per legge che la manutenzione della caldaia è obbligatoria, in quanto è considerata necessaria per garantire la sicurezza dell'intero impianto. L'operazione di manutenzione della caldaia si compone di due fasi distinte: la manutenzione ordinaria della caldaia, che certifica la sicurezza dell'impianto e il controllo dell'efficienza energetica, per garantire che le emissioni inquinanti non sorpassino la soglia minima indicata dalla legge. Queste due operazioni sono entrambe obbligatorie e devono essere svolte in base a una tempistica precisa, come indicata dalla normativa di legge. Qualora la manutenzione della caldaia non venisse effettuata entro le tempistiche dettate dalla normativa, il proprietario dell'immobile andrebbe incontro a pesanti sanzioni. Entriamo ora nel dettaglio per capire meglio in cosa consistono queste due operazioni. La manutenzione ordinaria della caldaia consiste in un esame visivo dell'intero impianto e in una prova del generatore, per verificarne l'efficienza e la funzionalità.
Durante questa fase vengono compiute diverse operazioni:

  1. Pulizia del bruciatore e dello scambiatore
  2. verifica del tiraggio dei fumi
  3. controllo dei filtri e della tenuta
  4. controllo della ventilazione in relazione all'ambiente circostante

Il controllo dell'efficienza energetica ha invece lo scopo di analizzare le emissioni di fumi e calcolare la concentrazione di agenti inquinanti presenti nei gas di scarico per controllare che non superino i valori massimi imposti dalla legge e per garantire l'efficienza della caldaia.

Come fare la manutenzione della caldaia

Dal momento che si tratta di un'operazione che necessita di specifiche competenze tecniche, non è possibile fare una manutenzione della caldaia fai da te, ma sarà necessario rivolgersi a uno specialista qualificato. Ma chi è il responsabile della manutenzione della caldaia? La responsabilità spetta, generalmente, all'occupante dell'immobile, quindi al proprietario di casa, o, in caso di locazione, al locatario. Se l'operazione di manutenzione riguarda un impianto centralizzato, la responsabilità spetta all'amministratore di condominio.

Ogni quanto effettuare il controllo della caldaia a gas

Le tempistiche che stabiliscono ogni quanto effettuare la manutenzione della caldaia possono variare a seconda del combustibile utilizzato e a seconda del modello della caldaia: una caldaia più vecchia necessità di controlli più ravvicinati nel tempo. É importante quindi conoscere esattamente ogni quanto effettuare la manutenzione della caldaia. Per quanto riguarda l'operazione di manutenzione ordinaria, questa non deve essere svolta una volta all'anno, come spesso si crede, ma bisogna attenersi alle tempistiche indicate nel libretto di istruzioni fornito dal manutentore al momento dell'installazione della caldaia. Per quanto riguarda invece il controllo dell'efficienza energetica questa dovrà essere effettuata:

  • ogni 4 anni in caso di caldaia installata da meno di 8 anni
  • ogni 2 anni in caso di caldaia installata da più di 8 anni

Sebbene le tempistiche siano indicate dalla normativa di legge, è consigliabile sempre prestare attenzione alle eventuali normative regionali: alcune regioni italiane hanno delle normative autonome e potrebbero indicare delle tempistiche differenti. In aggiunta ai controlli citati, occorre ricordare che è sempre obbligatorio effettuare il controllo dell'efficienza energetica quando la caldaia viene avviata per la prima volta e ogni volta che si svolgono operazioni tali da modificarne l'efficienza energetica.

Il costo per la manutenzione della caldaia si aggira generalmente tra i 100 e i 150 euro.

Aggiornato il