L’illuminazione a LED come soluzione per il risparmio energetico

marche condizionatori condizionatore casa

Ricevi un Preventivo Gratuito per il Climatizzatore

Compila il form per ricevere un preventivo personalizzato. Servizio Gratuito.


La tecnologia LED è l’ideale per evitare gli sprechi energetici. Essa, infatti, si caratterizza per un consumo minore rispetto a quello delle lampade tradizionali: ciò significa beneficiare di eccellenti prestazioni e, al tempo stesso, limitare di molto i costi della bolletta.

Perché gli apparecchi a LED sono a basso impatto ambientale? Per quale motivo sono tanto vantaggiosi? Ne abbiamo parlato con il team di Lampadadiretta, leader nel settore dell’illuminotecnica con sede a Eindhoven – la “città della luce”. Gli esperti dell’azienda ci hanno spiegato tutti i pro dell’illuminazione a LED, soffermandosi in particolare su quelli connessi al risparmio.

LED ed efficienza energetica

Per cominciare, un primo lato positivo delle lampade a LED consiste nella loro notevole efficienza. Cosa intendiamo, esattamente, con questa espressione?

Un dispositivo di qualità garantisce ottime performances senza che ciò pesi sul dispendio di energia. In sintesi, gli ambienti (che siano privati o pubblici) vengono rischiarati ad hoc e i consumi non salgono mai oltre una certa soglia.

È facile capire se un articolo per l’illuminazione risponda o meno a questi requisiti: è sufficiente leggere con attenzione l’etichetta riportata sulla confezione. La potenza delle lampadine, altresì detta efficacia luminosa, si misura in lm/W, ossia lumen per watt. Scegliete prodotti che consumino meno watt a parità di lumen emessi, uno standard soddisfatto pienamente dalle lampade a LED.

Vi facciamo un esempio. Una plafoniera LED, per dare origine a un fascio di luce di 115 lumen, impiega poco più di 2 watt; una lampadina classica, invece, può arrivare a utilizzare persino 15-20 watt. Questo dato la dice lunga sul risparmio assicurato dal LED, che ha decisamente segnato una nuova frontiera nel campo dell’illuminazione.

La longevità della tecnologia LED

Passiamo a un argomento correlato, ovvero la longevità degli strumenti di illuminazione a LED.

Anche questo fattore è sinonimo di convenienza, e la ragione è intuitiva: le lampade che rientrano in questa categoria durano molto più di quelle alogene o ad incandescenza. Una sorgente LED media mantiene le proprie prestazioni altissime per 10.000-15.000 ore, il che consente di ridurre tanto le spese per la bolletta quanto quelle per i dispositivi in sé.

In definitiva, la tecnologia LED rappresenta un ottimo investimento per le abitazioni, i negozi e le altre attività commerciali, i garage, i ristoranti ecc. Ricordate anche che ogni singolo apparecchio illumina un’area piuttosto ampia, per cui non sarà necessario acquistarne troppi.

Le lampade a LED: perché sono ecosostenibili?

Tutti gli elementi elencati finora dimostrano quanto sia vantaggiosa l’illuminazione a LED a livello di risparmio e di impatto ambientale. Questo aspetto, però, va ulteriormente approfondito.

Il LED è un vero e proprio emblema di ecosostenibilità. Non solo consuma l’80% di energia in meno rispetto alle soluzioni tradizionali; prevede anche la completa eliminazione del mercurio, nonché la sensibile diminuzione delle emissioni di anidride carbonica. Adottare delle lampade a LED vuol dire contribuire alla tutela del nostro pianeta, alla salvaguardia dei luoghi che abitiamo e che giorno dopo giorno rischiano a causa dell’inquinamento.

Non bisogna dimenticare un altro dato di fatto: il calore che fuoriesce dalle plafoniere, dai faretti e dagli altri dispositivi LED è nettamente inferiore a quello emanato dalle altre lampadine. Chi propende per questa opzione, dunque, limita nel proprio piccolo il problema del surriscaldamento globale. I cambiamenti climatici interessano sempre di più il nostro ecosistema, ma l’illuminazione a LED potrebbe davvero smorzare questa tendenza se tutti la adoperassero.

Tali lampade sono green anche per i materiali con cui vengono fabbricate. I rivestimenti degli apparecchi sono ecologici e atossici, progettati per integrarsi nello spazio in maniera completamente sicura. Pensate che le sorgenti a LED sono molto apprezzate per l’arredamento dei giardini, dato che si amalgamano con la natura circostante nel pieno rispetto dell’ambiente.

Il dimmer come fonte di risparmio

Infine, moltissime lampadine LED offrono un altro modo di ridurre il dispendio energetico: sono dimmerabili, e permettono quindi di regolare l’intensità luminosa a seconda delle esigenze.

Vi sono, per esempio, dei contesti in cui la luce va lasciata accesa tutta la notte, come i corridoi degli ospedali, i garage e i laboratori. Lo spreco di energia sarebbe enorme con una soluzione tradizionale, ed è invece minimo grazie alla tecnologia LED. Con un dimmer avete l’opportunità di aumentare o diminuire la potenza del dispositivo e, di conseguenza, di influire sul consumo.

Dove acquistare lampade a LED: il catalogo di Lampadadiretta

Come già detto, Lampadadiretta propone una vasta gamma di strumenti per l’illuminazione a LED: ciò che serve per rischiarare abitazioni, uffici ecc. in ottica “verde”.

L’azienda è forte di oltre 25 anni di esperienza nel ramo dell’illuminotecnica, e si affida a marchi eccellenti come Philips e Noxion. L’obiettivo è fornire ai clienti un esteso assortimento di lampade, diverse per stile e dimensioni, ma tutte accomunate dall’orientamento al risparmio e all’ecosostenibilità. Nulla di meglio per conciliare efficienza, convenienza e longevità!

Aggiornato il