GSE Contatti e Informazioni Utili sul Conto Termico

voltura subentro

Gestione Utenze: serve aiuto?

Voltura, allaccio, attivazione: ti diamo una mano! (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Ti diamo una mano per Gestire le tue Utenze!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Servizio gratuito!

gse area clienti

Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) si occupa di promuovere l’efficienza energetica, puntando sulle energie rinnovabili. Vediamo quali sono i contatti e le funzioni principali del GSE.


sistema elettrico italia Scopri tutti gli attorni del Sistema Energetico Italiano Leggi le guide di approfondimento
  • Chi è ARERA? Tra le varie attivitá si occupa di stabilire i prezzi di luce e gas per il mercato di maggior tutela;
  • L'Acquirente Unico è il garante della fornitura di energia elettrica per i clienti che ancora non hanno scelto un fornitore nel mercato libero;
  • Terna rappresenta uno dei principali operatori europei per la trasmissione dell’energia per chilometri di linee gestite;
  • Il Gestore Mercati Energetici
  • Snam Rete Gas SpA, la principale utiliy regolata del gas che opera in Europa.

GSE numero verde

Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) è una società partecipata al 100% dal MEF (Ministero Economia e Finanza) che ha l’obiettivo di promuovere le energie rinnovabili e l’efficienza energetica. Istituita dopo il decreto Bersani (1999), inizialmente si occupava della trasmissione e del dispacciamento dell’energia elettrica, gestendo la rete nazionale. Dal 2005 queste attività sono passate a Terna SpA.

  • I contatti del GSE sono:
  • Tel. +39 068011.1
  • PEC gsespa@pec.gse.it
  • Non dispone di numero verde

I clienti possono richiedere supporto online, tramite la pagina "assistenza" sul sito del GSE.

Portale del GSE

Dal 2018 è online il nuovo portale del GSE, dove ogni cliente può gestire in maniera autonoma le diverse richieste. Il portale, infatti, consente agli operatori di interagire in maniera più facile con il GSE.

  • A chi è destinato?
  • Soggetto beneficiario degli incentivi e convenzioni stipulati con il GSE;
  • Soggetto Obbligato Biocarburanti;
  • Produttore di Biocarburanti/Biometano;
  • Fornitore GPL/Metano/Idrogeno/Elettricità (autotrazione).

Per accedere al Portale avrete bisogno della Userid, ossia il codice alfanumerico creato durante la Registrazione all'Area Clienti. Se non ricordate tale codice (Userid dimenticata?), potete inserire il vostro codice fiscale e vi sarà inviato tramite e-mail.

Le attività del GSE

Le mansioni del GSE si possono suddividere in 5 categorie. Questa società si occupa di energie rinnovabili, efficienza energetica, verifiche, emission trading, dati e statistiche. Le funzioni del GSE sono principalmente:

  1. Emissione di certificati verdi
  2. Ritiro dedicato per i produttori di energia elettrica
  3. Incentivazione di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici
  4. Incentivi per contribuire alla decarbonizzazione del sistema energetico
  5. Garanzie d’origine che attestano la rinnovabilità delle fonti utilizzate negli impianti IGO
  6. La gestione del meccanismo dei certificati bianchi
  7. Erogazione del Conto Termico con incentivi per incrementare la produzione di energia termica da fonti rinnovabili
  8. Gestione del Programma di Riqualificazione Energetica della Pubblica Amministrazione Centrale (almeno il 3% annuo)
  9. Studi e ricerche
  10. Collocamento a titolo oneroso delle quote di emissione di CO2 tramite aste sulla piattaforma comune europea per adempiere agli obblighi dello EU ETS

Cosa sono i certificati verdi e bianchi?

I certificati verdi sono una forma di incentivazione. Sono titoli negoziabili diretti alle imprese che producono energia da combustibili fossili e che per legge devono immettere ogni anno nel mercato elettrico una quota di elettricità (2,75%) prodotta attraverso le fonti rinnovabili.

I certificati bianchi (CB) si chiamano anche titoli di efficienza energetica che, a seguito di interventi di efficienza energetica, certificano i risparmi energetici negli usi finali di energia. Ogni tonnellata equivalente di petrolio (TEP) di risparmio viene riconosciuto un certificato bianco. I soggetti obbligati - i distributori di energia elettrica e gas con più di 50000 clienti finali - possono scambiare i CB sulla piattaforma gestita dal GME (gestore dei mercati elettrici). 

Il GSE verso un’economia decarbonizzata

L’obiettivo principale del Gestore dei Servizi Energetici è quello di arrivare a un’economia decarbonizzata, puntando solo sulle energie rinnovabili. Secondo il GSE l’Italia è già a buon punto, nel 2016 il 17% dei consumi energetici sono stati coperti da rinnovabili. Il SEN è il piano decennale che consente di arrivare a un sistema energetico diverso. L’Italia del 2030, secondo questo programma, dovrebbe essere più green, più competitiva e più sicura per le persone.

Con l’accordo di Parigi del 2015 (Conference of  the Parties) è stato definito un piano globale per limitare il riscaldamento globale. Nel Consiglio europeo del 23 ottobre 2014 l’UE ha posto degli obiettivi da raggiungere entro il 2030:

  • riduzione emissione gas serra del 40%
  • 27% dei consumi energetici coperti da rinnovabili
  • risparmio energetico del 30 %

Inquinamento: Certificati di immissione in consumo

Nell’ambito dell’obiettivo di efficienza energetica rientrano anche i biocarburanti rinnovabili. Il pacchetto clima-energia dell'UE ha posto come obiettivo la riduzione delle emissioni di gas serra (obiettivi 20-20-20). In italia il 28% delle emissioni di questi gas deriva dal trasporto su gomma. Entro il 2020 i fornitori dovranno immettere in consumo una quota totale di biocarburanti pari al 10%. Il GSE aiuta a raggiungere questo obiettivo, gestendo i certificati di immissione al consumo che sono assegnati a coloro che immettono la quota di biocarburante e possono essere scambiati sul mercato con altri fornitori.

GSE Conto termico

Il conto termico mira a promuovere la produzione di energia termica con fonti rinnovabili per piccoli impianti. A disposizione ci sono 900 milioni di euro all’anno (di cui 200 milioni destinati alle Pubbliche Amministrazioni). I beneficiari possono essere privati, aziende e PA. Con il conto termico è possibile riqualificare edifici, come la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompe di calore, per migliorare l’efficienza energetica.

Quanto paga il GSE l'energia immessa in rete?

Info pagamentiIl GSE procede al pagamento del contributo in conto scambio su base semestrale (in acconto) e su base annuale (in conguaglio).

Abbiamo visto che al GSE stanno a cuore le energie rinnovabili, preziose risorse che aiutano a tutelare l'ambiene grazie all'energia "green". I proprietari di impianti fotovoltaici possono godere dei contributi GSE (in conto scambio). Lo scambio sul posto funziona come una batteria virtuale; l'energia prodotta ma non consumata si immette in rete, per poi prelevarla in un momento successivo. Il GSE stabilisce le condizioni economiche del servizio di scambio sul posto. Bisogna dire, però, che l'energia scaricata in un momento successivo viene pagata a un prezzo inferiore. Generalmente l'energia immessa in rete viene pagata dal GSE con una tariffa variabile che oscilla tra 0,10/0,15 €/kWh.

fattura gse
Fattura GSE
Aggiornato il