Stufa Elettrica per Grandi Ambienti: Conviene?

migliore offerta gas

Limitare il consumo degli elettrodomestici non basta!

Ti aiutiamo a scegliere la migliore tariffa luce in base alle tue esigenze. Servizio Gratuito (lun-ven dalle 8:30 alle 20 e sab dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

attivazione contatore

Vuoi risparmiare in bolletta?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato gratuitamente per confrontare le offerte con l'aiuto di un nostro esperto.

stufa elettrica grandi ambienti

La stufa elettrica rappresenta un'alternativa alla classica caldaia a metano per riscaldare gli ambienti di casa con la sola energia elettrica. Ma non tutte le stufe sono uguali: scopriamo quali modelli sono adatti a riscaldare i Grandi Ambienti e quando questa soluzione risulta conveniente.


La maggior parte delle abitazioni è dotata di un riscaldamento alimentato a metano: gli impianti tradizionali infatti sono composti da termosifoni che emettono calore nelle varie stanze di casa grazie al passaggio di acqua calda, a sua volta riscaldata dalle classiche caldaie domestiche. le più diffuse sono sicuramente quelle alimentate a gas metano, con i modelli a condensazione che vanno per la maggiore. Tuttavia esistono varie alternative che non prevedono l'utilizzo del gas metano, ad esempio le caldaie a biomassa o pellets, e le stufe elettriche. 

Stufe Elettriche, quando e come si usano

Le stufe elettriche sono elettrodomestici di dimensioni ridotte che si alimentano con l'energia elettrica e servono a riscaldare i piccoli ambienti oppure a potenziare un normale impianto di riscaldamento. La stufa elettrica si collega direttamente alla corrente con una presa, l'elettricità riscalda le resistenze interne che scaldano per irraggiamento l'ambiente circostante, spesso coadiuvate anche da una ventola che aiuta la diffusione dell'aria calda nella stanza. I modelli più piccoli vengono utilizzati molto spesso come stufette per il bagno, che specialmente in inverno necessita di essere riscaldato più intensamente per brevi periodi di uso; esistono anche modelli a parete, che vengono utilizzati spesso negli uffici o in quelle stanze utilizzate meno di frequente e non connesse all'impianto di riscaldamento. Le stufe elettriche infatti sono uno degli 8 elettrodomestici più energivori presenti nelle case, con potenze comprese tra 1500 e 2000 W; se mantenute accese per lunghi periodi  possono far lievitare la bolletta della luce. 

La stufa elettrica può essere quindi considerata una valida alternativa in quei casi in cui non è possibile, o è molto difficile, collegare la casa alla rete di distribuzione del gas; oppure quando si ha necessità di scaldare degli ambienti separati dall'abitazione (una dependance, un laboratorio, il garage, etc.) senza doverli dotare di un impianto di riscaldamento.  

Stufa Elettrica per Grandi Ambienti

Cosa fare quando l'ambiente da riscaldare è molto grande, ad esempio una stanza con superficie maggiore di 20 mq? Esistono due meccanismi di diffusione del calore: 

  • Convezione: sono quelle che riscaldano l'aria e provocano un ricircolo all'interno della stanza. L'aria calda si allontana dalla stufa, raffreddandosi, per tornare poi verso di essa e ricominciare il ciclo di riscaldamento. Sono questi modelli più indicati per i grandi ambienti, perché permettono alla stanza di rimanere calda più a lungo.
  • Irraggiamento: questi modelli riscaldano le superfici, cioè le pareti della stufa, che a loro volta funzionano da trasmettitori di aria calda in tutta la stanza. Tendono a raggiungere temperature molto elevate e riscaldano molto oggetti e persone che si trovano più vicini, mentre non riescono a riscaldare le parti più lontane della stanza, né tutto ciò che si trova dietro potenziali ostacoli. 

Le stufe elettriche ad irraggiamento quindi sono più utili per riscaldare velocemente ambienti piccoli, mentre quelle a convenzione riescono a mantenere più a lungo la temperatura anche in spazi più ampi. I modelli disponibili sul mercato sono molti e variano in base alle dimensioni dell'ambiente da riscaldare: si va dai termoventilatori portatili, ai radiatori e termoconvettori elettrici, per arrivare fino ai camini elettrici. 

Come sceglierla e quanto consuma

Il criterio per la scelta della stufa elettrica per grandi ambienti riguarda soprattutto le dimensioni e le caratteristiche della stanza. Per ambienti di dimensioni medie si può optare per modelli portatili che non hanno un grosso ingombro, mentre più ampia diventa la stanza e meglio si presta ad installare un elettrodomestico fisso di grandi dimensioni. Attenzione anche all'altezza dei soffitti: se sono molto alti è meglio riconsiderare il modello in quanto l'aria calda tende ad andare verso l'alto. 

Modelli Stufe elettriche per grandi ambienti
Dimensioni Stanza Modello Stufa Potenza media Fascia prezzo
fino a 25 mq termoventilatori elettrici  da 800 W a 2000 W da 25 a 60 euro
fino a 30 mq termoconvettori elettrici da 1200 W a 2400 W da 50 a 80 euro
fino a 40 mq camini elettrici da 900 W a 2000 W da 150 a 450 euro

Elaborazione Prezzoluce.it

I consumi dipendono, oltre che dalla potenza della stufa impiegata, dal tempo di utilizzo. Se ad esempio utilizziamo un termoconvettore elettrico da 2000 W per 4 ore consumeremo 4 x 2000 = 8000 Wh, quindi 8 kWh che corrispondono ad una spesa di circa 2,16 euro (considerando il prezzo al kWh nel mercato di maggior tutela di circa 0,27 euro aggiornato a settembre 2020).  

Quando consuma una stufa elettrica?Hai bisogno di rendere più calda una stanza di casa optando per una stufa portatile? Scopri come funzionano e quanto consumano i modelli di stufa elettrica ad irraggiamento, in questo articolo.

Aggiornato il