Mercato tutelato energia, cos’è?

Conviene passare al mercato tutelato? Vediamo cosa cambierà nel 2020 a seguito della liberalizzazione forzata del mercato elettrico italiano. Sommario :

Sistema di maggior tutela

Il sistema di maggior tutela nel mercato energetico italiano è quel servizio che garantisce al consumatore la fornitura di energia elettrica secondo le condizioni contrattuali ed economiche stabilite dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA). Hanno diritto al servizio di maggior tutela:
  • clienti domestici;
  • illuminazione pubblica;
  • imprese (connesse in bassa tensione) con meno di 50 dipendenti e un fatturato inferiore a 10 milioni di euro.
ARERA ogni tre mesi aggiorna le condizioni economiche per il mercato tutelato. Ovviamente, queste sono diverse per clienti domestici e non domestici. In Italia, dopo l’inizio del processo di liberalizzazione del mercato energetico,  un utente può scegliere se aderire a un’offerta nel mercato libero o nel mercato di maggior tutela. Il passaggio si può effettuare in qualsiasi momento, contattando un altro fornitore di energia elettrica. Dal 2020 tutti i clienti tutelati saranno costretti a passare al mercato libero. Scopri la differenza tra mercato libero e tutelato: clicca qui. Per accompagnare le famiglie nel passaggio al mercato libero, Arera ha introdotto un’offerta luce che si chiama Tutela Simile.

Tutela Simile, a chi si rivolge?

Tutti i clienti che hanno diritto al servizio di maggior tutela, dal 1º gennaio 2017 possono scegliere la Tutela Simile. Possono aderire le famiglie e le piccole imprese che ancora non hanno un operatore nel mercato libero o che devono effettuare una voltura o attivare una nuova utenza. Si tratta di un’offerta di mercato che consente di sperimentare il mercato libero ed è attivabile fino al 30 giugno 2018. Questa offerta dell’elettricità simile a quella del mercato libero prevede:
  • condizioni contrattuali definite dall’Authority per l’Energia;
  • prezzo della Maggior Tutela;
  • bonus una tantum stabilito dal fornitore e applicato sulla prima bolletta;
  • contratto della durata di 12 mesi;
  • offerta non rinnovabile dopo 1 anno;
  • contratto on-line sul portale di Tutela Simile.
Dopo i 12 mesi il cliente può continuare con le stesso fornitore ma senza un ulteriore bonus.

I principali fornitori del mercato di maggior tutela

Nel 2016 la maggior parte dei consumatori ha optato per il mercato tutelato. Anche se il numero delle famiglie che sono passate al mercato libero è aumentato. Nel mercato libero gli utenti possono scegliere l’offerta più conveniente in base alle proprie esigenze. Secondo la Relazione Annuale di Arera 2017, si annoverano 131 venditori nel mercato tutelato. I maggiori fornitori nel mercato di maggior tutela sono: Tutti i fornitori che operano nei due mercati dal 1º gennaio 2017 hanno cambiato nome e marchio sociale, secondo la delibera ARERA 296/2015/R/COM relativa alle politiche di unbundling. Tutto questo per evitare confusione con il consumatore finale.   Il Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico) risulta essere il primo operatore nel mercato tutelato. Pensate che nel 2013 Enel possedeva quasi l’86% del mercato totale.  Per contattare il Servizio Clienti potete chiamare il numero verde da rete fissa: 800 900 800, attivo dalle 7 alle 22 tutti i giorni (tranne le festività). servizio-elettrico-romaServizio Elettrico Roma (ex Acea Energia nel mercato tutelato) opera nella città di Roma e nei suoi dintorni, dove c’è un contatore di proprietà di Areti (ex Acea distribuzione). Per chiamare il Call Center il numero verde è 800.199.900, da rete fissa. Il centralino è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 13. a2aA2A Energia detiene il 3,7% e dal 2017 il nuovo numero verde è 800 894 598, da rete fissa, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00. iren-mercatoIren Mercato detiene l'1,3% del mercato totale. Il numero verde è 800 97 97 97.